Editoria

25 maggio 2010 | 16:11

INTERCETTAZIONI:PM CAPALDO, SENZA CERTE INDAGINI NON CI SAREBBERO

INTERCETTAZIONI:PM CAPALDO, SENZA CERTE INDAGINI NON CI SAREBBERO
(AGI) – Roma, 25 mag – “Le inchieste sulla sanita’ o su Telecom Fastweb non avrebbero visto la luce o, quanto meno, avere il contenuto che hanno attualmente. Non c’e’ inchiesta che non utilizzi lo strumento delle intercettazioni”. Cosi Giancarlo Capaldo, Procuratore Aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia spiega la necessita’ del metodo delle intercettazioni ai microfoni di Sky Tg24. “C’e’ nel Paese un forte clima di illegalita’. La corruzione e’ uno dei mali del Paese – ha aggiunto il Procuratore – ed e’ uno degli strumenti attraverso cui l’Italia va verso i Paesi del terzo mondo”.(AGI) red