Intercettazioni/ Schifani: Istituzioni-media riallaccino dialogo

Apc-Intercettazioni/ Schifani: Istituzioni-media riallaccino dialogo
Sforzo di condivisione per ricercare un difficile equilibrio

Roma, 28 mag. (Apcom) – “Il mio pensiero va a Carlo Casalegno, Giancarlo Siani, Giuseppe Impastato e a tutti gli altri, che non esito a definire ‘martiri dell’informazione’. Per onorare la loro memoria è opportuno che istituzioni e mondo dell’informazione compiano una seria riflessione per riallacciare il dialogo”. Lo sostiene, in una lettera pubblicata sul ‘Corriere della Sera’, il presidente del Senato Renato Schifani.”Anche questo – aggiunge – è l’insegnamento di Tobagi e, sono convinto, anche lui la chiederebbe”. Per Schifani “l’intima compenetrazione fra la ricerca obiettiva della verità  e l’indipendenza del cronista nel raccontarla costituisce una lezione preziosa per tutti, in particolare nel momento in cui il Parlamento” esamina il ddl sulle intercettazioni, “alla ricerca di un difficile equilibrio fra la libertà  di stampa e la tutela della riservatezza delle persone, troppo spesso lesa da diffusioni arbitrarie di atti di indagine senza che vi sia un effettivo beneficio per il diritto d’informazione. E’ uno sforzo di condivisione – conclude – e di onestà  intellettuale che dobbiamo alla memoria di un giornalista brillante”.

Tom

281055 mag 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari