Muy confidencial

28 maggio 2010 | 11:49

Pilati: l’Antitrust vigilerà  sul digitale terrestre

“Con il digitale si sviluppano diversi   tipi di competizione che richiedono uno sguardo antitrust”, ha detto Antonio Pilati, commissario dell’Autorità  garante della concorrenza e del mercato, nel suo   intervento alla presentazione del libro ‘La nuova televisione. Il passaggio al digitale terrestre’ di Alberto Guarnieri e Angiolino Lonardi (edizioni Rai Eri). “Meglio non pensare a tetti ma a come funzionano le piattaforme, se sono aperte o chiuse”.
Per quanto riguarda il tema delle risorse trasmissive Pilati ha osservato: “La televisione in Italia ha consumato grandi quantita di frequenze. Oggi dopo più di 30 anni siamo a un punto di svolta. L’Unione europea chiede di razionalizzare le frequenze trasmissive per liberare spazio a nuovi operatori televisivi e per altri usi. È necessario creare un mercato, una borsa delle frequenze in cui questi diritti d’uso possano essere scambiati. Una situazione di mercato è preferibile a una situazione dirigista”.