TLC: UE, AUMENTARE INVESTIMENTI SU INTERNET VELOCE

TLC: UE, AUMENTARE INVESTIMENTI SU INTERNET VELOCE
BRUXELLES
(ANSA) – BRUXELLES, 31 MAG – La Ue non deve restare indietro nello sviluppo del settore digitale, e quindi deve puntare all’aumento degli investimenti sull’internet veloce e superveloce, sviluppare i servizi di e-government e rimuovere gli ostacoli che impediscono la creazione di un mercato unico digitale che consentirebbe di semplificare le regole per il commercio on line. E’ quanto hanno deciso i ministri Ue delle tlc, riuniti oggi a Bruxelles. “L’Europa dovrebbe investire le risorse necessarie nello sviluppo di un mercato unico digitale basato sull’internet veloce e superveloce e su applicazioni interoperabili, al fine di sfruttare appieno il suo potenziale per aumentare la produttività , generare crescita economica, attrarre investimenti, creare posti di lavoro e rafforzare la sua influenza a livello mondiale”, si legge nelle conclusioni dei ministri Ue. Il settore dell’Ict (Internet and comunication technology), spiegano i ministri, garantisce il 40% della produttività  europea e “per ogni milione di euro investito assicura 33.000 posti di lavoro”. Inoltre, si legge nelle conclusioni del Consiglio, gli Stati devono “attuare misure efficaci per promuovere investimenti favorevoli alla concorrenza nel settore della banda larga per tutti, nonché la disponibilità  per tutti e l’uso da parte di tutti di internet veloce”.(ANSA).
KXN/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci