Editoria

31 maggio 2010 | 15:37

INTERCETTAZIONI: LATERZA, A RISCHIO NOSTRE PUBBLICAZIONI

INTERCETTAZIONI: LATERZA, A RISCHIO NOSTRE PUBBLICAZIONI
OGGI INIZIATIVA CON SCRITTORI E LIBRAI A ROMA, DOMANI A BARI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 31 MAG – “La legge sulle intercettazioni, in discussione questo pomeriggio al Senato non tocca solamente giornali e giornalisti, ma riguarda anche le Case editrici e le loro pubblicazioni”. Lo afferma l’editore Giuseppe Laterza, commentando, sul sito di Articolo21, l’iniziativa congiunta di editori, scrittori e librai che parte oggi dalle 18 al Teatro Quirino di Roma e che ha come titolo “In libreria i libri sulla libertà ”. “Ci sono in commercio molti libri realizzati con lo stile dell’inchiesta giornalistica – sostiene Laterza -, anch’essi sono potenziali destinatari del ddl, un esempio fra tutti i libri di Chiarelettere, ma anche le nostre pubblicazioni, come molte altre, sarebbero pesantemente toccate dal provvedimento. Molti editori e autori, l’ha ricordato bene Roberto Saviano, non avrebbero potuto portare alla luce i lati oscuri della nostra Repubblica con la legge che oggi è al vaglio del Senato. La libertà  d’informazione è una nave alla quale dobbiamo aggrapparci nel mare in cui, tutti noi, nuotiamo. La democrazia è la terra ferma, il luogo da raggiungere”. Laterza ha proposto per domani pomeriggio a Bari un’iniziativa nella quale saranno letti alcuni articoli della Costituzione, proposti da Luciano Canfora. (ANSA).
CAS/ S44 S43 S0A QBXB