Televisione

01 luglio 2010 | 9:20

MEDIASET:BERLUSCONI JR”ACCORDO CON PRISA UN BENE PER INDUSTRIA ITALIANA”

MEDIASET:BERLUSCONI JR”ACCORDO CON PRISA UN BENE PER INDUSTRIA ITALIANA”
01/07/2010 – 10:01 – ECONOMIA

MEDIASET:BERLUSCONI JR”ACCORDO CON PRISA UN BENE PER INDUSTRIA ITALIANA”

COLOGNO MONZESE (MILANO) (ITALPRESS) – Dopo Telecinco il gruppo Mediaset acquistera’ da Prisa il 100% della rete generalista Cuatro e il 22% di Digital Plus diventando il primo player della televisione spagnola. Lo ha ricordato ieri il vicepresidente Mediaset, Piersilvio Berlusconi, durante la presentazione dei palinsesti autunno-inverno 2010/11 agli investitori e alla stampa.
“E’ un bene per Mediaset e per l’industria italiana”, ha continuato il numero due del Biscione precisando che “l’accordo con Prisa e’ stato raggiunto e si attende soltanto l’ok dell’antitrust”. La societa’, ha poi chiarito Berlusconi “continuera’ a chiamarsi Telecinco ma il nome che vorremmo dare a tutte le nostre attivita’ e’ Mediaset Es”. Tornando alle attivita’ ‘domestiche’, Piersilvio Berlusconi, ha spiegato agli investitori che “per chi deve lanciare un prodotto la comunicazione sulle reti Mediaset e’ irrinunciabile perche’ e’ stato creato l’unico sistema di comunicazione illuminato su tre reti commerciali”. E’ un dato di fatto che la raccolta pubblicitaria e’ cresciuta del 5% nei primi sei mesi. Difficile, invece, dire cosa accadra’ nella seconda parte dell’anno. “Il mercato e’ difficile da interpretare – ha continuato Berlusconi -. Di sicuro faremo abbondantemente meglio dello scorso anno, siamo ottimisti ma non abbiamo certezze e la seconda parte dell’anno sara’ piu’ difficile”.
(ITALPRESS) – (SEGUE).
mca/sat/red 01-Lug-10 10:01

MEDIASET:BERLUSCONI JR”ACCORDO CON PRISA UN BENE PER INDUSTRIA…-2-
01/07/2010 – 10:01 – ECONOMIA

MEDIASET:BERLUSCONI JR”ACCORDO CON PRISA UN BENE PER INDUSTRIA…-2-

Il focus sul quale e’ stata puntata l’attenzione degli investitori e’ stato la creazione di un sistema Mediaset, “essenziale oggi che nelle case e’ entrato anche il dt che ha fatto aumentare le opportunita’ ma anche la confusione per chi deve pianificare un’attivita’ di comunicazione”. Fiori all’occhiello del cosiddetto ‘sistema Mediaset’ “i contenuti nazionali ed internazionali con 70.000 ore di produzione italiana; una serie di canali free tematici sul dt; la pay tv Premium e, infine, l’offerta internet con i 110 milioni di video visti con spot inclusi negli ultimi cinque mesi”.
(ITALPRESS).
mca/sat/red 01-Lug-10 10:0