INTERCETTAZIONI:FNSI;MARAINI,REAZIONE IN UN PAESE IN TRANCE

INTERCETTAZIONI:FNSI;MARAINI,REAZIONE IN UN PAESE IN TRANCE
LA SCRITTRICE, D’ADDARIO? HA DIRITTO DI DIRE LA SUA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 1 LUG – “E’ un segno di reazione in un paese che sembra tramortito, in stato di trance”: così Dacia Maraini commenta la manifestazione promossa dalla Fnsi a piazza Navona contro il disegno di legge sulle intercettazioni. “E’ positivo – ha aggiunto – che i giornalisti abbiamo trovato un accordo, un’unanimità  per la protesta contro il tentativo di imbavagliare le voci più coraggiose”. Per la scrittrice, “é un buon segno. Non so se riusciremo a fermare questa legge, ma siamo già  sulla buona strada”. E, a una domanda sulla presenza di Patrizia D’Addario nel retropalco della manifestazione, ha affermato: “ha diritto di dire la sua e farsi ascoltare. Sono per la pluralità  delle voci. Se stiamo contro il bavaglio dobbiamo esserlo anche per lei. Poi – ha concluso – ognuno giudicherà “. (ANSA).
MV/SCN S43 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari