TLC

02 luglio 2010 | 11:20

Telecom I.: Asati chiede discontinuita’ con i fatti

02 Jul 2010 11:33 CEDT Telecom I.: Asati chiede discontinuita’ con i fatti

MILANO (MF-DJ)–”Il periodo 2005-2007 porta ancora gravami ed oneri al bilancio Telecom I.” e pertanto “chiediamo agli attuali vertici una discontinuita’ con i fatti, non solo mediatica”.
Lo afferma in una nota l’Asati, l’associazione dei piccoli azionisti di Telecom I., annunciando “un’altra sanzione amministrativa per ben 1.140.000 euro che la societa’ risulterebbe avere pagato nel 2010″.
“Ma gli attuali organi di Gestione e Amministrazione della Societa’ stanno effettivamente ponendo in essere tutto cio’ che e’ necessario per tutelare gli interessi Aziendali senza ulteriori perdite di tempo? A quanto ammontano ad oggi i milioni di euro che l’assurda gestione Pirelli della Telecom a partire dal 2001 sta facendo gravare sugli incolpevoli Azionisti?”, si chiede l’associazione sottolineando che “dallo spionaggio illegale, alle Sim false, allo scandalo Sparkle sono ormai numerosi i procedimenti giudiziari che ogni giorno vedono Telecom I. coinvolta non solo mediaticamente. A quando le prossime evidenze? Cosa si apetta? A quando agire giudizialmente nei confronti dei precedenti Vertici e manager Aziendali? A quando riconoscere gli evidenti errori gestionali che le motivazioni del GUP Panasiti hanno ben sottolineato?”.
L’Asati si augura che le ragioni dell’inattivita’ prolungata degli attuali Vertici Telecom non sottendano altri fatti, non ultimo quello di attendere la scadenza del mandato dell’attuale CdA, per consegnare la ‘patata bollente’ ad altri e, nel contempo, di lasciare impuniti manager e dirigenti colpevoli di evidenti condotte di ‘mala gestio’ che hanno causato e stanno causando notevoli perdite per la Telecom Italia, e nei confronti dei quali i termini per le azioni di responsabilita’ sono di imminente scadenza. com/mur

(END) Dow Jones Newswires

July 02, 2010 05:33 ET (09:33 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.