Editoria

05 luglio 2010 | 14:36

EDITORIA: UE, INCONTRO ENPA-BARROSO PER FUTURO SOSTENIBILE

EDITORIA: UE, INCONTRO ENPA-BARROSO PER FUTURO SOSTENIBILE

ROMA (ITALPRESS) – Gli editori di giornali di tutta Europa, rappresentati dall’Enpa (European Newspaper Publishers’ Association), hanno parlato con il presidente della Commissione Europea, Jose Manuel Barroso, di un futuro sostenibile, libero e indipendente per il settore della stampa. La Fieg e’ stata rappresentata all’incontro da Carlo Perrone, presidente del Il Secolo XIX e vicepresidente dell’Enpa.
La delegazione dell’ENPA, guidata dal presidente dell’associazione Valdo Lehari jr, ha portato all’attenzione del presidente “le sfide piu attuali e urgenti che il settore della stampa si trova ad affrontare e che richiedono una risposta immediata e adeguata da parte delle istituzioni europee”, si legge in una nota della Fieg.
“Per raggiungere questo obiettivo e far si’ che il panorama dei mezzi di informazione in Europa continui a essere pluralistico e diversificato, i decisori dell’UE devono garantire che gli editori di giornali possano contare nel lungo periodo sulla pubblicita’ senza ulteriori restrizioni o divieti e su una concorrenza equa tra tutti gli attori presenti sul mercato, inclusi i motori di ricerca – prosegue la nota -. Gli editori di giornali chiedono anche che sia prevista l’autorizzazione preventiva e ci sia un’adeguata remunerazione da qualsiasi terza parte che utilizzi i contenuti editoriali a scopi commerciali. E pertanto essenziale che la Commissione Europea protegga e difenda l’attuale quadro legislativo sui diritti d’autore. La presenza di una solida tutela dei diritti d’autore e un fattore essenziale per garantire il futuro e la sopravvivenza stessa della stampa in Europa ora che gli editori sono in prima linea nella rivoluzione digitale, offrendo un valore riconosciuto per i propri contenuti su tutte le piattaforme digitali”.
(ITALPRESS) – (SEGUE).
sat/com 05-Lug-10 15:19

EDITORIA: UE, INCONTRO ENPA-BARROSO PER FUTURO SOSTENIBILE-2-

Infine, gli editori chiedono che il presidente Barroso garantisca le condizioni economiche, legali e politiche che sono state definite in Europa al fine di permettere la promozione di nuovi modelli commerciali per gli editori di giornali in ambiente digitale, tra i quali le offerte a pagamento su tutte le piattaforme.
Il 29 giugno 2010, Enpa, l’associazione europea degli editori di giornali, ha avuto un incontro di alto livello con Jose Manuel Barroso, presidente della Commissione Europea. Una delegazione degli editori di giornali di ogni parte d’Europa (vedi elenco in allegato) ha potuto discutere in maniera approfondita con il presidente Barroso il futuro del settore della stampa negli anni a venire e gli orientamenti e le priorita che i decisori dell’Unione Europea dovranno tenere a mente nei prossimi 5-10 anni.
“Questo incontro tra l’Enpa e il presidente Barroso si e svolto in un momento cruciale, un momento di svolta per i quotidiani in Europa – spiega il presidente dell’Enpa Valdo Lehari Jr -. Gli editori si trovano ad affrontare non solo il futuro degli introiti pubblicitari ma anche le modalita per monetizzare i propri contenuti, soprattutto nell’ambiente digitale. Queste riflessioni sono particolarmente importanti e difficili da affrontare oggi che la crisi economica, le trasformazioni strutturali e la tendenza al ‘gratis per tutti’ condizionano lo sviluppo del settore dei quotidiani”.
Jose Manuel Barroso, presidente della Commissione Europea, ha sottolineato che “la liberta’ dei mezzi di informazione e’ un bene pubblico. Personalmente amo leggere i giornali in quanto stabiliscono le priorita del dibattito politico, hanno un ruolo insostituibile e sono all’avanguardia dal punto di vista intellettuale”.
(ITALPRESS).
sat/com 05-Lug-10 15:19