EDITORIA: ASR E CDR DI APCOM RESPINGONO PROVOCAZIONI AZIENDA

EDITORIA: ASR E CDR DI APCOM RESPINGONO PROVOCAZIONI AZIENDA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 5 LUG – L’Associazione Stampa Romana e il Comitato di redazione di Apcom “respingono il tentativo unilaterale, compiuto dall’azienda, di trasferire il collega Lorenzo Consoli, membro del Cdr, dalla sua sede di lavoro di Bruxelles alla redazione romana”. Lo si legge in una nota congiunta che denuncia “un inaccettabile atto antisindacale, attuato in costanza di un confronto che ha per oggetto proprio l’organizzazione del lavoro dell’Agenzia e la pianta organica della redazione”. “L’Asr – prosegue la nota – ha già  provveduto, a norma dell’articolo 34 del Cnlg a comunicare la sua opposizione al trasferimento del collega che lavora da sette anni nella capitale belga, con un contratto a tempo indeterminato che indica specificamente la sua sede di lavoro. Al di là  di questo, però, Asr e Cdr stigmatizzano l’iniziativa aziendale che si configura come una scelta di rottura delle relazioni sindacali della quale l’azienda si assume ogni responsabilità . Un gesto scellerato tanto più in presenza di una trattativa sempre più difficile, che avviene a valle di una pesante e unilaterale riduzione degli organici redazionali senza contropartita alcuna”. (ANSA).
PDA/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari