Editoria

06 luglio 2010 | 11:20

Ddl intercettazioni: Calabro’, difendere liberta’ informazione

06 Jul 2010 11:36 CEDT Ddl intercettazioni: Calabro’, difendere liberta’ informazione

ROMA (MF-DJ)–”La liberta’ d’informazione e’ forse una liberta’ superiore ad altre costituzionalmente protette, e come tale va difesa da ogni tentativo di compressione”. Lo afferma il presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’, nella sua Relazione annuale, in un passaggio dedicato al disegno di legge in materia di intercettazioni.
Calabro’ ricorda che il Trattato di Lisbona, da un lato “pone il pluralismo dell’informazione alla base dei principi fondanti dell’Unione europea” e questo e’ “un parametro di legittimita’ della legge che deve essere valutato con attenzione in qualunque intervento normativo nazionale”; dall’altro “include tra i diritti fondamentali il rispetto della dignita’ umana e della vita privata e familiare, nonche’ il diritto a un processo equo”, per cui “in uno Stato di diritto solo la verita’ processuale dopo un giudizio definitivo puo’ privare l’uomo della dignita’ e dell’onorabilita’”. ren carlo.renda@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

July 06, 2010 05:36 ET (09:36 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.