DDL INTERCETTAZIONI: F.CRISTIANA, NO A LEGGE LIBERTICIDA

POL:DDL INTERCETTAZIONI
2010-07-07 17:57
DDL INTERCETTAZIONI: F.CRISTIANA, NO A LEGGE LIBERTICIDA
DECRETO PUNITIVO CONTRO CHI INFORMA SU MALEFATTE POLITICA
CITTA’ DEL VATICANO
(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 7 LUG – Gli abusi della stampa “non sono un alibi per promuovere una legge liberticida, che colpisce volutamente il sacrosanto diritto dei giornali a informare e quello dei cittadini a essere informati. Su tutto. Anche sulle malefatte della politica. Che mal sopporta ogni forma di controllo e trasparenza”. E’ quanto afferma il settimanale cattolico Famiglia cristiana in un editoriale dedicato al disegno di legge sulle intercettazioni. Sorge, prosegue Famiglia Cristiana, “il sospetto di un decreto dal sapore punitivo contro chi ‘mette a nudo il re’. Cioé, contro giornalisti, editori e magistrati. La legge giova solo a chi ha qualcosa da nascondere. E avvantaggerà  i malavitosi, abituati ad agire nel silenzio e nell’omertà “. “Dopo il ‘pesce d’aprilé che ha messo in ginocchio la stampa, soprattutto quella cattolica, con il raddoppio delle tariffe postali – denuncia il settimanale edito dai Paolini -, ora la si vuole imbavagliare con futili pretesti. Ma se cala la libertà  di informazione, cala anche la democrazia. A qualcuno farà  comodo. A noi e ai cittadini no”. (ansa).
Y43-PIN/ S0A S91 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari