New media

12 luglio 2010 | 13:30

FACEBOOK: IN G.B. NASCE IL ”PANIC BUTTON” PER LA TUTELA DEI MINORI

FACEBOOK: IN G.B. NASCE IL ”PANIC BUTTON” PER LA TUTELA DEI MINORI
(ASCA-AFP) – Londra, 12 lug – I ragazzini che usano il social network Facebook in Gran Bretagna da oggi per tutelare la loro privacy e segnalare abusi potranno aggiungere una nuova applicazione, il ”panic button”. Un avviso automatico apparira’ sulle home page degli utenti dai 13 ai 18 anni di eta’ per invitarli ad aggiungere la nuova funzione che permettera’ loro di segnalare eventuali abusi al loro profilo. La nuova applicazione fa parte di un’iniziativa congiunta tra il Child Exploitation and Online Protection Centre e Facebook. La richiesta per l’inclusione di questa nuova forma di tutela per i giovani e’ giunta dopo che uno stupratore seriale, Peter Chapman, ha violentato ed ucciso una studentessa 17enne conosciuta tramite il social network fingendosi un ragazzo della sua eta’. ”Non c’e’ un unico marchio d’argento per rendere internet piu’ sicuro, ma abbiamo sviluppato un nuovo modo per aiutare i giovani a stare sicuri on line”, ha detto Joanna Shields, la vicepresidente di Facebook per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa. ”E’ solo attraverso lo sforzo congiunto dell’industria, della polizia, dei genitori e dei ragazzi stessi che potremo mantenere l’on line sicuro”, ha aggiunto. ”E’ molto triste il fatto che ultimamente stiamo assistendo a numerosi casi di criminali sessuali che usano i social network per nascondere le loro identita’ in modo da contattare i bambini”, ha dichiarato James Brokenshire, il ministro inglese per la prevenzione della Criminalita’.