RADIO RADICALE: CICCHITTO, NON CI PRIVI DI ‘RASSEGNA’ BORDIN

RADIO RADICALE: CICCHITTO, NON CI PRIVI DI ‘RASSEGNA’ BORDIN
ROMA
(ANSA) – ROMA, 12 LUG – “Che gli amici radicali continuino ad usare ‘Radio Radicale’ nel modo più partigiano, ma non ci privino della possibilità  di capire davvero ciò che scrive la stampa del giorno attraverso le parole sornione e ironiche di Massimo Bordin”. Lo afferma Fabrizio Cicchitto del Pdl. “Tutti quanti – rileva Cicchitto – conosciamo la complessità , anzi, diciamo la verità , la provocatoria doppiezza di ‘Radio Radicale’. Si tratta di una radio di partito, con un finanziamento pubblico, gestita, però, in modo geniale. Del resto tutte le forzature e le faziosità  vanno perdonate per la storia politica-personale di Marco Pannella, ma anche per il taglio inconfondibile che in questi anni ha avuto la rassegna stampa dal titolo ‘Stampa e regime’ diretta da Massimo Bordin”. (ANSA).
FLB/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai