TLC

15 luglio 2010 | 8:50

Apple/ Problemi per il nuovo iPhone, voci su ritiro dal mercato

Apple/ Problemi per il nuovo iPhone, voci su ritiro dal mercato

L’azienda di Cupertino annuncia a sorpresa una conferenza stampa

Roma, 15 lug. (Apcom) – Una conferenza stampa per affrontare i problemi che riguardano l’iPhone 4, denunciati dai consumatori; magari per annunciare una soluzione; o, addirittura, per ritirarlo dal mercato. Si susseguono voci e speculazioni sul significato e sui motivi che hanno spinto la Apple ad annunciare una speciale conferenza stampa sul nuovo modello dell’iPhone.
Lo riferisce SkyNews.

Ed Snyder, analista del Charter Equity Research, ha dichiarato che “vista la pressione che grava sulla Apple per i problemi che riguardano l’iPhone 4, ci sarà  probabilmente l’annuncio di una soluzione o di un risarcimento per chi lo ha acquistato”. Secondo Toni Sacconaghi, del Bernstein Research, il ritiro completo dal mercato potrebbe costare all’azienda di Cupertino un miliardo e mezzo di dollari.

Il nuovo iPhone è stato lanciato un mese fa in grande stile, come avviene solitamente per i nuovi prodotti della Apple. Ma ha subito mostrato alcune lacune, tanto che, pochi giorni fa, il magazine Consumer Reports lo ha bocciato, dichiarando di non poterne raccomandare l’acquisto, a causa dei persistenti problemi di ricezione. I recensori della rivista hanno infatti provato tre nuovi iPhone, scoprendo che toccando un punto sul lato sinistro del dispositivo si può avere una “significativa perdita di segnale, se non totale, nel caso vi troviate in una zona con poco campo”. “A causa di questo problema – ha spiegato il mensile pubblicato dall’associazione dei consumatori – non possiamo raccomandare l’acquisto dell’iPhone 4″.

Per Consumer Reports si tratta di una marcia indietro, visto che in un blog interno aveva scritto, lo scorso 2 luglio, che i problemi dell’iPhone non erano abbastanza gravi da rinunciare all’acquisto. Secondo Consumer Reports, inoltre, i problemi riscontrati nella trasmissione dati non sarebbero imputabili soltanto alla compagnia telefonica AT&T.