Editoria

20 luglio 2010 | 13:43

L’Espresso: utile netto cons. 1* sem sale a 28,6 mln (0,1 mln 1* sem 09)

20 Jul 2010 14:28 CEDT L’Espresso: utile netto cons. 1* sem sale a 28,6 mln (0,1 mln 1* sem 09)

MILANO (MF-DJ)–Il gruppo editoriale L’Espresso ha registrato nel 1* semestre un un utile netto consolidato pari a 28,6 mln in aumento rispetto al risultato ottenuto nel 1* semestre 2009 (0,1 mln). I ricavi netti consolidati, informa una nota, sempre nel 1* semestre, ammontano a 445,1 mln (-0,9% a/a). Al netto dei prodotti opzionali, il fatturato registra una crescita del 4,3%. I ricavi diffusionali, esclusi i prodotti opzionali, sono pari a 130,9 mln (132,7 mln nel 1* semestre). I ricavi pubblicitari, pari a 264,9 mln, sono aumentati del 7,6% a/a. I ricavi dei prodotti opzionali ammontano a 40,3 mln (-34,1% a/a). La Repubblica si conferma come il primo quotidiano italiano d’informazione con oltre 3,2 milioni di lettori giornalieri, portando il vantaggio sul secondo quotidiano all’11,8%. L’insieme dei quotidiani locali registra 3,5 milioni di lettori giornalieri e L’espresso 2,6 milioni di lettori alla settimana. Le radio del gruppo sono il settore che ha registrato l’evoluzione piu’ positiva (+20,2%). L’andamento della raccolta pubblicitaria su internet ha mostrato un +17,6%. Repubblica.it, nel 1* semestre ha raggiunto 1,6 milioni di utenti unici giornalieri (+29% a/a).

I costi totali sono stati ridotti del 9,7% a/a e quelli ricorrenti, al netto degli oneri straordinari, del 7,2% a/a. Il margine operativo lordo consolidato e’ pari a 74,7 mln (40,6 mln nel 1* semestre 2009) ed il risultato operativo consolidato e’ pari a 56,7 mln (19,3 mln nel 1* semestre 2009).

La posizione finanziaria netta consolidata mostra un miglioramento, passando dai -208,2 mln di fine 2009 a -183,9 mln del 30 giugno, con un avanzo finanziario di 24,3 mln nel periodo, pur avendo registrato esborsi di natura straordinaria, legati ai piani di ristrutturazione, per oltre 15 mln.

L’organico del gruppo a fine giugno, inclusi i contratti a termine, ammonta a 2.908 dipendenti, con una riduzione di 542 unita’ negli ultimi due anni e di 208 rispetto alla chiusura del 2009 come conseguenza dei piani di riorganizzazione in corso.

L’evoluzione del quadro macro-economico nel 2010, si aggiunge nella nota, resta caratterizzata da ampi margini di incertezza, che non favoriscono una netta e generalizzata ripresa degli investimenti pubblicitari. Il gruppo sottolinea che la redditivita’ ha mostrato una forte ripresa ed e’ prevedibile che anche per l’intero esercizio il risultato registri un incremento significativo rispetto a quello dell’anno precedente.

Il Cda ha nominato nuovo direttore responsabile de L’espresso, Bruno Manfellotto. com/ste

(END) Dow Jones Newswires

July 20, 2010 08:28 ET (12:28 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.