New media

20 luglio 2010 | 15:42

Google/ Pechino: azienda rispetterà  leggi cinesi

Google/ Pechino: azienda rispetterà  leggi cinesi

Primo commento ufficiale ad accordo per rinnovo licenza

Pechino, 20 lug. (Apcom) – Il governo cinese ha confermato il rinnovo per un anno della licenza che permette a Google di operare nel Paese in quanto l’azienda statunitense ha accettato di rispettare le leggi sulla censura: lo ha reso noto il Ministero dell’Industria e della Tecnologia di Pechino.

Si tratta del primo commento ufficiale cinese alla vicenda Google, innescata proprio dai meccanismi di censura messi in atto dal governo di Pechino nel tentativo di controllare l’accesso ai contenuti della Rete.

L’accordo implica che Google “non fornirà  informazioni in grado di minacciare la sicurezza nazionale o gli interessi cinesi, non inciterà  all’odio razziale, non propalerà  notizie legate alla superstizione, non minaccerà  la pace sociale né diffonderà  contenuti a carattere pornografico, violento o diffamatorio”, conclude il Ministero.

L’azienda statunitense spiega che l’intesa permette che i sistemi attivi su Google.cn (musica, traduzione, ricerca di prodotti) non siano sottoposti ad alcuna censura: per tutti gli altri servizi sarà  però necessario spostarsi su Google.com.hk, attivo a Hong Kong. La Cina rimane il principale mercato internet mondiale con 420 milioni di utenti registrati alle fine di giugno, secondo le stime ufficiali.