Editoria

23 luglio 2010 | 9:08

Editoria/ Nyt riprende quota, si arresta emorragia inserzionisti

Editoria/ Nyt riprende quota, si arresta emorragia inserzionisti
Fatturato dell’azienda cresce per la prima volta dal 2007

New York, 22 lug. (Ap) – Il settore editoriale ha visto oggi un raggio di luce dopo che New York Times Company, l’azienda proprietaria del New York Times, ha comunicato di aver fermato l’emorragia di inserzioni pubblicitarie dalle sue pubblicazioni.
E’ la prima volta da anni.

Nel secondo trimestre fiscale, le inserzioni su carta stampata hanno continuato il loro declino, calando del 6%, ma quelle online sono riuscita a compensare con un balzo del 21%, portando in pareggio il fatturato da pubblicità . Può essere una pietra miliare per una società  di un settore che deriva la maggior parte del fatturato dalla vendita di spazi pubblicitari.

Nel trimestre gli utili sono stati pari a 32 milioni di dollari, 21 centesimi per azione, in calo del 18% rispetto ai 39,1 milioni, 27 centesimi per azione, dello stesso periodo di un anno fa.

Il giro d’affari della società , proprietaria anche del Boston Globe, dell’International Herald Tribune e di una dozzina di altre pubblicazioni, è cresciuto per la prima volta dal 2007. Il rialzo è stato dell’1,2% a 590 milioni di dollari, rispetto ai 583 milioni di un anno fa.