Comunicazione, Editoria, Pubblicità 

29 luglio 2010 | 14:05

EDITORIA: FIEG, AL VIA CAMPAGNA ‘CHI LEGGE SI VEDE’

EDITORIA: FIEG, AL VIA CAMPAGNA ‘CHI LEGGE SI VEDE’
DAL PRIMO AGOSTO SU QUOTIDIANI, PERIODICI E RADIO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 29 LUG – Partirà  il primo agosto e durerà  quattro mesi – sulle pagine di quotidiani e periodici ma anche attraverso le radio controllate o partecipate dalle imprese editrici associate nella Federazione italiana editori giornali – una campagna istituzionale di comunicazione, per iniziativa stessa Fieg, destinata a promuovere la lettura dei giornali e delle riviste presso tutti i potenziali lettori. Realizzata con la collaborazione creativa dell’agenzia Tbwa-Italia – la stessa che ha curato la precedente attività  di comunicazione della Fieg rivolta agli investitori pubblicitari, tuttora visibile su parte della stampa periodica – la campagna sottolinea come leggere i giornali ‘faccia la differenza’ in termini di ampliamento e approfondimento delle proprie conoscenze, di scoperta di cose nuove, di costruzione di una coscienza critica, di aumento di consapevolezza: chi legge i giornali, quotidiani e periodici, raramente resta ‘senza parole’, ma, al contrario, sa cosa e come dirlo. ‘Chi legge si vede’ è il claim per la carta stampata, con il sottotitolo ‘Giornali, Quotidiani e Periodici: il miglior modo per non rimanere senza parole’, mentre per le radio il messaggio è ‘Chi legge, si sente’. La campagna degli editori si inscrive nella più ampia attività  di comunicazione, anche istituzionale, avviata con l’istituzione della prima Giornata nazionale di promozione della lettura per iniziativa del governo, che – con apporti diversi – si propone l’unico scopo di diffondere il più possibile l’amore e l’abitudine alla lettura nel nostro Paese, soprattutto tra i più giovani, come elemento imprescindibile della formazione e della cultura dei cittadini di oggi e di domani. Per Tbwa-Italia hanno lavorato al progetto Fabio Palombo, direttore creativo associato, Moreno De Turco, art director e Mirco Pagano, copywriter. Direzione creativa esecutiva Nicola Lampugnani e Francesco Guerrera. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB