New media

30 luglio 2010 | 9:42

Apc-Apple/ iPhone 4 debutta in Italia e altri 17 paesi, tra polemiche

Apc-Apple/ iPhone 4 debutta in Italia e altri 17 paesi, tra polemiche

Messaggero: 3-4 apparecchi per negozi.Afp:in Nuova Zelanda incubo

Roma, 30 lug. (Apcom) – Dopo settimane di attesa l’iPhone 4, l’ultima versione del cellulare plurifunzioni della californiana Apple debutta anche in Italia, come in altri 16 paesi dove da oggi è iniziata la commercializzazione al dettaglio. Ma si profila un lancio ruvido, circondato da diverse polemiche e dopo che ancor prima di arrivare in questi mercati il nuovo apparecchio ha già  innescato dibattito a causa di problemi di ricezione quando viene impugnato in un modo che copre parte dell’antenna incorporata. In Italia al momento i problemi sono anche più basilari: non ci sono iPhone, scrive oggi il Messaggero. “Pochi esemplari, due o tre o quattro per negozio, prenotazioni inibite, incertezza totale sugli arrivi, negozianti inferociti, appassionati a masticare la rabbia”.

E stamattina in Nuova Zelanda, paese che primo nella nuova tranche di commercializzazione avviava le vendite, l’evento sembra essersi trasformato in un “incubo” per molti, riporta France Presse. A centinaia aspiranti acquirenti si sono presentati presso gli Apple Store, i punti vendita del gruppo, solo per sentirsi dire che unicamente i titolari di un contratto Vodafone, operatore esclusivo in quel mercato sull’iPhone, potevano sperare di acquistare un esemplare. “Tutto viene gestito in maniera confusa – afferma Jacob Creech, un operatore del settore di Wellington sul suo sito Web – Vodafone scarica le responsabilità  a Apple, che rilancia la palla a Vodafone. Nessuno sembra sapere cosa accada”.

In Italia invece il problema sarebbe la penuria di apparecchi, afferma il Messaggero. “L’attesa sarà  lunga”, prosegue il quotidiano rilevando che Apple avrebbe puntato proprio sul “potenziale mediatico dell’attesa, vissuta come una espiazione anticipata dell’agognato premio”. Ma “non si trattano così gli adepti della Mela col morso”. Sarebbe stato meglio ritardare di qualche giorno il lancio “e farne un evento commerciale con soddisfazione reciproca”. Peraltro il tutto mentre la questione dei problemi di ricezione è stata solo tamponata offrendo ai clienti una custodia supplementare che evita alla mano di toccare l’antenna celata nell’apparecchio (quella che i media statunitensi hanno ironicamente battezzato “presa della morte”).
La questione ha perfino innescato una class action negli Usa, uno dei paesi – assieme a Gran Bretagna, Francia, Germania e Giappone – in cui si è svolto il lancio iniziale dell’Iphone 4 lo scorso 24 giugno.

Voz

301023 lug 10

Ricevuta alle: 10:23 (GMT+1) in data: 2010-07-30   via linea N.: 17