Editoria, New media

27 agosto 2010 | 9:19

EDITORIA: E-BOOK CONQUISTANO ITALIA, 4.500 ENTRO NATALE/ANSA

POL:EDITORIA
2010-08-26 17:01
EDITORIA: E-BOOK CONQUISTANO ITALIA, 4.500 ENTRO NATALE/ANSA
LE CASE EDITRICI SI MUOVONO, IN ARRIVO BESTSELLER E NOVITA’
ROMA
(di Michele Cassano) (ANSA) – ROMA, 26 AGO – “Non sperate di liberarvi dei libri. Nell’e-book io vorrei che si salvasse la possibilità  di bagnarsi il dito, una soddisfazione orale che risale all’infanzia. Forse leggiamo libri perché non abbiamo più il ciuccio”. Così Umberto Eco, al Salone del Libro del 2009, difendeva il gusto di sfogliare, toccare, maneggiare la carta. Un anno dopo, nello stesso luogo, gli editori italiani si lanciavano per la prima volta alla conquista del mercato elettronico. In una realtà  asfittica come quello italiano, dove si legge decisamente meno rispetto al resto dell’Occidente, le case editrici, anche se in ritardo rispetto a Stati Uniti e resto d’Europa, hanno deciso di mettere da parte i tradizionalismi. La sfida è lanciata: entro Natale sono in arrivo 4.500 titoli, tra bestseller e novità . Non più soltanto i classici, gli unici finora in commercio in Italia, ma anche gli scrittori italiani e stranieri più in voga. Saranno state le ultime ricerche che dimostrano come si legga di più in formato elettronico, sarà  stata la diffusione degli e-reader che, dopo Stati Uniti e paesi anglosassoni, stanno arrivando anche da noi (si stima che in Italia ce ne siano circa 20 mila, nonostante gli e-book siano praticamente inesistenti). Fatto sta che nel 2009 sono fioccati forum e iniziative sul tema, culminati proprio nell’ultimo Salone del Libro, dove la nascita degli e-book ha avuto un ruolo di rilievo. Einaudi, Mondadori, Piemme e Sperling&Kupfer partiranno in autunno con un’offerta di 1.400 titoli, di cui 400 novità , che saranno venduti attraverso gli operatori di e-commerce italiani e stranieri. Sono invece più di 2.000 i titoli annunciati – sempre per l’autunno – da Edigita-Editoria digitale italiana, la prima piattaforma italiana dedicata alla distribuzione degli e-book, promossa da Feltrinelli, Messaggerie Italiane con GeMS e Rcs Libri. Anche in questo caso si punta alla massima diffusione attraverso e-retailers italiani e siti di e-commerce stranieri. Circa mille i titoli annunciati invece da BookRepublic, una piattaforma lanciata dai piccoli editori che distribuirà  titoli di autori importanti. Tra questi i contemporanei Jonathan Lethem, Amelie Nothomb e Daniel Cohn-Bendit, ma anche classici come Simone De Beauvoir, Marshall McLuhan e Matilde Serao. Secondo le stime dell’ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori, l’e-book arriverà  a coprire, entro dicembre 2010, l’1,5% del catalogo vivo dei titoli e l’8-9% delle novità , ma per i prossimi anni le aspettative sono per cifre decisamente più alte. L’abitudine a leggere su schermi digitali si è più o meno triplicata in tre anni e oggi riguarda quasi 2 milioni gli italiani, con oltre 14 anni. I forti lettori si confermano più disponibili ad accedere a e-book. Fra i libri che vorrebbero leggere al primo posto ci sono i romanzi italiani o stranieri o i libri difficili da trovare in libreria. Ma anche classici della letteratura e saggi. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB