CINEMA: IL CORAGGIO DI HAIDER RASHID, REGISTA ITALO-IRACHENO

CINEMA: IL CORAGGIO DI HAIDER RASHID, REGISTA ITALO-IRACHENO
(AGI) – Firenze, 31 ago. – E’ nato a Firenze e parla con la c aspirata ma le sue origini provengono da lontano, dall’Iraq, paese che lui non ha mai conosciuto se non dai racconti del Padre Erfan, noto giornalista e scrittore. E’ Haider Rashid giovane promessa del cinema italiano. Ha solo 25 anni, ma coraggio da vendere, in un periodo in cui il cinema versa in condizioni difficili, lui con pochi soldi ha coronato il suo sogno realizzare il suo film, ‘Tangled Up in Blue’, che ha vinto uno dei piu’ importanti premi del festival del mondo arabo, Il Gulf Film festival di Dubai. Il film e’ stato poi scelto in concorso al festival di Seul in Corea dove ha riscosso un grande successo. In ottobre presentera’ il suo film al Festival milanese ‘ I’ve Seen Films’. Una trama commovente quella del film di Haider che racconta di un rapporto difficile tra un padre e un figlio, rapporto riscoperto solo dopo la morte del padre, attraverso degli scritti. Film ambientato a Londra dove lui a soli 19 anni si e’ trasferito per studiare cinema. Si tratta della prima coproduzione italo-irachena. (AGI) Sep

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo