Comunicazione

02 settembre 2010 | 16:13

Andrea Radic nuovo responsabile delle relazioni istituzionali di Save-Areoporto Venezia Marco Polo

ANSA) – VENEZIA, 2 SET – Andrea Radic e’ stato nominato
>
> nuovo responsabile delle relazioni istituzionali di
>
> Save-Aeroporto di Venezia ‘Marco Polo’, gruppo quotato al
>
> Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana che opera nel
>
> settore degli aeroporti, in quello delle infrastrutture di
>
> mobilita’ (stazioni ferroviarie, autostrade e porti) e nei
>
> servizi per i viaggiatori.
>
>       Radic, torinese, classe 1964, giornalista professionista,
>
> vanta una lunga esperienza nel mondo della comunicazione e delle
>
> relazioni istituzionali sia nel settore pubblico che in quello
>
> privato. Proviene, infatti, da Expo 2015 S.p.A. dove, in vista
>
> della prossima Esposizione Universale di Milano, era direttore
>
> Comunicazione e relazioni esterne e successivamente direttore
>
> Iniziative Strategiche.
>
>       In precedenza, dal 2004 al 2009, Andrea Radic ha ricoperto la
>
> carica di direttore comunicazione e relazioni istituzionali per
>
> il sud Europa di Alcatel Lucent, multinazionale franco-americana
>
> leader nel settore hardware e software per le telecomunicazioni.
>
> Per sette anni, dal 1997 al 2004, Radic e’ stato inoltre
>
> portavoce del Presidente della Regione Lombardia, Roberto
>
> Formigoni, del quale ha gestito la comunicazione e i rapporti
>
> con i media. In Save Radic si occupera’ in particolare di
>
> gestire, a supporto delle attivita’ del gruppo, le relazioni
>
> istituzionali verso i soggetti della pubblica amministrazione,
>
> dell’associazionismo e delle organizzazioni di settore,
>
> riportando direttamente al Presidente Enrico Marchi.
>
>       ”Arrivo con grande entusiasmo – afferma Radic – pronto a
>
> mettere la mia esperienza a disposizione di un’azienda che oggi
>
> non rappresenta solo un’istituzione per il territorio, ma e’
>
> anche uno degli operatori piu’ importanti e dinamici in tutti i
>
> settori in cui opera a livello nazionale ed internazionale”.
>