Comunicazione

03 settembre 2010 | 13:35

CINEMA: MELONI PRESENTA PROGETTI PER PROMUOVERE QUELLO GIOVANE

CINEMA: MELONI PRESENTA PROGETTI PER PROMUOVERE QUELLO GIOVANE
(ASCA) – Roma, 3 set – Dalla cornice del Festival del Cinema di Venezia, il Ministro della Gioventu’ Giorgia Meloni ha presentato due iniziative per sostenere la cultura cinematografica tra i giovani. Il primo progetto, messo in campo con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, consiste nella co-produzione di un lungometraggio di almeno 75 minuti, realizzato in digitale, a partire da una sceneggiatura presentata da allievi Under 35 della Scuola Nazionale di Cinema. Il Ministero della Gioventu’ partecipera’ alla co-produzione del lungometraggio attraverso un contributo massimo di 100mila euro, mentre 50mila verranno stanziati dalla Fondazione. Eventuali proventi derivati dall’utilizzazione dei diritti del film, una volta coperte le spese di produzione, verranno destinati al sostegno di altre opere di allievi o ex allievi della Fondazione. Il secondo progetto ha visto invece il sostegno del Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali, e prevede, attraverso lo stanziamento complessivo di 180mila euro, da un lato il finanziamento di una o piu’ opere cinematografiche prime e seconde presentate da giovani artisti Under 35, e dall’altro lato al sostegno di un bando per la selezione delle cinque migliori sceneggiature presentate sempre da giovani di eta’ inferiore ai 35 anni. ”Credo che gli accordi di quest’oggi lancino un messaggio molto significativo: il talento e la creativita’ dei giovani italiani rappresentano per la Nazione una risorsa irrinunciabile, sulla quale non e’ solo opportuno, ma anche doveroso investire” ha detto il ministro Meloni a margine dell’evento. ”In Italia – ha aggiunto – serve una nuova forma di mecenatismo che sappia sostenere un nuovo Rinascimento generazionale. E di questo mecenatismo le istituzioni devono farsi prime promotrici, fino ad arrivare a coinvolgere chi, non solo nel mondo dell’arte, ma anche nel mondo dell’impresa, dell’economia e del Made in Italy in genere, puo’ trovare nel sostegno al talento giovanile una fonte di nuova linfa e di forze fresche”.