Televisione

03 settembre 2010 | 13:49

RAI: GIULIETTI E VITA, CONTRO SANTORO CAMPAGNA DI MOBBING

(AGI) – Roma, 3 set. – “Vogliamo continuare a vedere Anno Zero dove era, come era e con i protagonisti di sempre, e contrasteremo con ogni mezzo la campagna di mobbing che l’azienda sta mettendo in atto nei confronti della trasmissione condotta da Michele Santoro”. Lo affermano il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti e il senatore Pd Vincenzo Vita. “Stiamo assistendo alla traduzione aziendale di ordini che sarebbero stati dati in piu’ occasioni dal presidente del Consiglio e dai suoi fedelissimi. E cosi’ – aggiungono – dopo aver regolato i conti con Anno Zero tenteranno di mettere sotto tutela le altre trasmissioni incriminate. Quanto sta per accadere e’ la migliore conferma della volonta’ di Berlusconi di arrivare al voto prestissimo e di arrivarci dopo aver messo sotto controllo tutte le postazioni mediatiche, in modo da alterare sensibilmente le stesse modalta’ di esercizio del voto. In questo quadro rientra anche la possibile nomina a ministro dello Sviluppo economico di un fedelissimo in grado di esecitare da quella postazione ulteriori pressioni sull’intero sistema della cominicazione”. “Non si tratta – proseguono Giulietti e Vita – di affari privati e per queste ragioni e’ necessario che tutte le opposizioni reagiscano insieme; magari sara’ il caso che lo facciano anche quei pezzi della destra, a cominciare da Futuro e Liberta’, che saranno tra le vittime del prossimo pestaggio mediatico che sara’ condotto a reti quasi unificate”. “Ci auguriamo – concludono – che le Autorita’ di garanzia italiane non alzino bandiera bianca altrimenti, in loro assenza saremo costretti a chiedere l’intervento delle Autorita’ di garanzia internazionali”. (AGI) com/Mld