Televisione

13 settembre 2010 | 14:03

Rai/ Domani torna Ballarò, si riparte da crisi maggioranza

Apc-*Rai/ Domani torna Ballarò, si riparte da crisi maggioranza

In studio Casini e Vendola. Floris: confronto senza retorica

Roma, 13 set. (Apcom) – Riprende domani Ballarò e riparte dalla crisi della maggioranza, domandandosi se quella che c’è sia efficiente e in grado di governare. Domanda che Giovanni Floris e la sua squadra avrebbero posto altre due volte in questo mese, proponendo speciali di Ballarò in due occasioni (la nascita di Futuro e libertà  e il discorso di Fini a Mirabello), rifiutati dall’azienda per non cambiare i palinsesti. Domani se ne parlerà , tra gli altri, con Pier Ferdinando Casini, Nichi Vendola, Anna Finocchiaro e Maurizio Lupi. Il tentativo è stato fatto anche con Fini, “abbiamo invitato tutti quelli che invitereste voi” dice Floris ai giornalisti in conferenza stampa. Quando a Berlusconi, che spesso ha chiamato in diretta senza preavviso, “se lo farà  non sarà  un comizio, gli faremo domande e tireremo fuori notizie come in passato”.

La formula sarà  la stessa “un confronto civile senza retorica e guardando i fatti” dice Floris respingendo, con il direttore di Raitre Paolo Ruffini, lo stampino di programma-pollaio, “il confronto è il sale della democrazia”, dice Ruffini.

(segue)
Apc-Rai/ Domani torna Ballarò, si riparte da crisi maggioranza -2-
Ruffini: programma di punta. Si lavora a spot sociali

Roma, 13 set. (Apcom) – A Ballarò, prosegue Floris, si seguirà  ancora il metodo di “parlare alla testa in tempi di pancia, affrontare i problemi con la logica” senza tralasciare l’ironia, affidata in copertina, per il terzo anno di seguito, alla satirica di Maurizio Crozza.

Una scelta che l’anno scorso ha premiato, la media di share è stata del 15,72 per cento e ora, scherza Ruffini, “ci aspettiamo di non tornare indietro”. Certo “il digitale cambia totalmente il panorama tv” ma “Ballarò rimane uno dei nostri programmi di punta, al quale la rete affida le migliori performance”. Intanto si lavora su una novità : la realizzazione, dice Floris, di “spot che pubblicizzino valori sociali. Vedremo se ci saranno i soldi, anche se il costo sarebbe bassissimo per la Rai. Se ci riusciremo partiranno da gennaio o febbraio”.

Mdr

131435 set 10

Mdr

131428 set 10