Televisione

13 settembre 2010 | 14:19

Tv/Zecchino contro Ti lascio una canzone:nostri brani per bambini

Apc-Tv/Zecchino contro Ti lascio una canzone:nostri brani per bambini

“Negli altri show i piccoli si misurano con brani da adulti”

Roma, 13 set. (Apcom) – Mentre si prepara la 53esima edizione dello Zecchino d’oro in programma a Bologna (e su Raiuno) dal 16 al 20 novembre prossimi, i responsabili del più famoso concorso canoro per bambini attaccano i talent di Raiuno e Canale 5 ‘Ti lascio una canzone’ e ‘Io canto’.

La direttrice del Piccolo Coro dell`Antoniano Sabrina Simoni ha riconosciuto, tra i concorrenti di ‘Io Canto’, Luana Chiaradia, una bimba che nel 2009 era allo ‘Zecchino d`Oro’: “E ci sono rimasta malissimo. A chi canta da noi auguriamo di continuare un percorso musicale, non una scalata televisiva”.
“Le nostre canzoni sono scritte per i bambini, negli altri show i piccoli si misurano con brani da adulti”, dichiara al settimanale ‘Tv Sorrisi e Canzoni’, in edicola domani, frate Alessandro Caspoli, direttore dell`Antoniano di Bologna e presidente della giuria dello Zecchino d`Oro, che rivendica la differenza rispetto ai talent show condotti da Gerry Scotti e Antonella Clerici. “Qua c`è il programma ‘dei’ bambini, là  programmi ‘con’ i bambini.
Cosa può capire un ragazzino di storie di amanti, tradimenti o altro… Probabilmente non fa caso al testo, e allora la sua è una semplice (sebbene ottima) esecuzione. Ma allora sembra passare il messaggio che conta ‘come’ dici una cosa e non ‘cosa’ dici”.

Sui conduttori dei talent Antonella Clerici e Gerry Scotti, frate Alessandro Caspoli dice: “Allo Zecchino d`Oro la Clerici sarebbe perfetta. Ma per noi la Rai spende circa 800mila euro per cinque pomeriggi, cioè, suppongo, meno che per una serata di ‘Ti lascio una canzone’. E poi – provoca scherzosamente – Scotti, che mi pare faccia tanta beneficenza, non ne farebbe anche venendo gratis allo Zecchino?”.

CAW

131508 set 10