TV: ANCHE BERLUSCONI IN NUOVA CAMPAGNA SPOT SU TEDESCA N-TV

TV: ANCHE BERLUSCONI IN NUOVA CAMPAGNA SPOT SU TEDESCA N-TV
BERLINO
(ANSA) – BERLINO, 14 SET – L’emittente televisiva all news tedesca N-tv (gruppo Rtl) lancerà  questa settimana una campagna pubblicitaria che avrà  come testimonial alcuni tra i principali personaggi dello sport, dell’economia e della politica a livello mondiale, incluso il presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi. La campagna tv, basata su immagini tratte da notiziari, partirà  giovedì e durerà  un anno, ha spiegato all’ANSA una portavoce della N-tv. Nel frattempo, l’emittente ha già  dato il via a una campagna parallela sulla carta stampata, che oggi mostra sul quotidiano Financial Times Deutschland un’immagine a tutta pagina di Berlusconi insieme al presidente francese Nicolas Sarkozy, ripresa durante il vertice 2009 del G8 all’Aquila con la scritta: ‘Hollywood puo’ solo sognarsi i nostri attorì. Sempre in tema cinematografico, nei prossimi giorni verranno pubblicate altre foto di politici tratte dall’attualità , come una del premier russo Vladimir Putin a torso nudo a cavallo, con la scritta ‘Sorry Hollywood, il Rambo migliore lo abbiamo noi’. La campagna tv, dal titolo ‘La realta’ scrive le storie migliorì, avrà  tre spot su altrettanti temi, ha spiegato la portavoce: il ‘Cinema’, i ‘Rapporti romantici’ e i ‘Grandi attori’. Berlusconi sarà  presente in due di questi spot, quello sui ‘Rapporti romantici’ e quello sui ‘Grandi attori’. Il primo lo vede, tra gli altri, insieme all’ex presidente Usa George W. Bush, mentre il secondo insieme a Putin, al leader libico Gheddafi e ad altri noti personaggi del presente e del passato. Le notizie, spiega l’emittente in un comunicato, “sono una parte importante del mondo televisivo, ma ogni giorno si devono imporre sui blockbuster di Hollywood e altri programmi di intrattenimento”. (ANSA).
CB/ ST1 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi