Cinema

15 settembre 2010 | 15:57

Cinema: Cinetel, ad agosto in crescita biglietti e incassi

CINEMA: CINETEL, AD AGOSTO IN CRESCITA BIGLIETTI E INCASSI
(AGI) – Napoli, 15 set. – Nel mese di agosto 2010 sono aumentati in modo consistente, +29% rispetto ad agosto 2009, i biglietti venduti nei cinema italiani, stando al campione Cinetel (che rappresenta l’85% del mercato complessivo) e cio’ nonostante il fatto che l’offerta di nuovi blockbuster sia iniziata solo nella seconda parte del mese. In totale 4,044 milioni di biglietti, 901 mila in piu’ rispetto ai 3,142 milioni dell’agosto 2009, cifre che confermano una tendenza di ripresa registrata gia’ in luglio, quando i biglietti venduti – nonostante l’attrattiva dei mondiali di calcio nella prima parte del mese – erano aumentati di circa il +3% rispetto al luglio 2009. Per effetto dell’aumento di prezzo legato alle proiezioni in 3D, consistente anche l’aumento degli incassi: +12% in luglio, +30% in agosto. I film di maggior successo di agosto sono stati “Shrek, e vissero felici e contenti” (Universal), con 6,997 milioni di euro (uscito il 25 agosto) e “L’apprendista stregone”, (Walt Disney), con 5,079 milioni di euro (uscito il 18 agosto) mentre “Toy Story 3″ (Walt Disney) ha incassato in agosto 2,541 milioni di euro che si aggiungono ai 10,937 milioni incassati in luglio. Complessivamente per Cinetel, dopo la flessione di giugno, l’estate e’ in positivo. Nel trimestre giugno-agosto si sono venduti 13,1 milioni di biglietti, +3,31% rispetto al trimestre 2009, e risultati sostanzialmente uguali si ottengono allargando il confronto, come per l’estate americana, includendo il mese di maggio. Positivo anche il confronto anno su anno che si conferma ai livelli precedenti all’estate: nei primi otto mesi del 2010 nel campione Cinetel si sono venduti 67,040 milioni di biglietti, +16% rispetto ai primi otto mesi dello scorso anno e si sono incassati 450,9 milioni di euro, +26% rispetto al periodo 2009. Sempre nel periodo 1 gennaio – 31 agosto i film di produzione italiana (comprese le coproduzioni) hanno avuto una quota di mercato del 24%, i film Usa una quota del 67%, le altre nazionalita’ una quota del 9%. Nel 2009 i film italiani erano a quota 21% i film Usa a quota 64% i film di altre nazionalita’ a quota 15%. (AGI) Lil