New media

16 settembre 2010 | 9:57

Microsoft svela il nuovo browser Internet Explorer 9

Apc-Microsoft svela il nuovo browser Internet Explorer 9

Esce versione “beta”, più veloce e moderno. Pagine come app

New York, 15 set. (Apcom) – Microsoft ha presentato una nuova versione beta di Internet Explorer, che nonostante sia stato offuscato da tempo dalle news su Google Chrome e Mozilla Firefox, resta pur sempre il browser più diffuso al mondo.
Internet Explorer 9 è disponibile per essere scaricato dai siti Microsoft dalle 19 italiane, le 10 del mattino di San Francisco, dove il prodotto è stato presentato.

Le prime recensioni della stampa specializzata, tra cui Wired, sono molto positive. IE9 è più rapido, ha una nuova veste grafica e supporta la maggior parte dei nuovi standard tecnologici e dei linguaggi dei siti Internet, tra cui l’HTML5.

Dietro al lancio di questo nuovo browser c’è il tentativo di Microsoft di rendere le pagine web più simili ad applicazioni, dopo che Apple, in particolare con iPhone e iPad, ha introdotto con le “app” un nuovo modo di accedere al web che minaccia la supremazia dei browser.
Apc-Microsoft svela il nuovo browser Internet Explorer 9
Look più “leggero”, non funziona per ora con i Mac

New York, 15 set. (Apcom) – Anche il look del browser è diverso, con un aspetto più “leggero” e meno tasti.
Secondo Dean Hachamovitch, vice direttore generale per lo svilluppo del browser di Microsoft, IE9 “renderà  più sfumata a distinzione tra applicazioni e siti web”, scrive il Financial Times.
I siti web verranno trattati da IE9 più come programmi sui computer dove è installato il sistema operativo Windows 7. Per esempio sarà  possibile creare link sulla barra delle applicazioni nella parte inferiore dello schermo e accedere ai siti con un solo click, “lanciandoli” come si fa con un programma.

Per ora IE9 funzionerà  solo sui pc dove è installato Windows 7 o Windows Vista, e non con le versioni precedenti di Windows e con i Mac.

La versione definitiva di IE9 arriverà  a fine anno o all’inizio del 2011.