Norton Cybercrime Human Impact Report

Ingenui e distratti, gli uomini al PC sono una facile preda di furti e crimini online, più delle donne, la cui prudenza però è messa a dura prova dallo shopping. Anche nella versione virtuale, infatti, la corsa agli acquisti rende il gentil sesso più vulnerabile e propenso a lasciare su Internet i dati della carta di credito, richiamo irresistibile per i criminali informatici. Al contrario, la tendenza ad assumere una falsa identità  online accomuna entrambi i generi ed è molto diffusa soprattutto tra gli utenti italiani, che sono anche tra i più lenti a risolvere i problemi legati al cyber crimine.
E’ quanto emerge dal Norton Cybercrime Human Impact Report, una ricerca commissionata da Symantec, e diffusa il 15 settembre 2010, sui comportamenti online, che ha l’obiettivo di comprendere gli approcci più diffusi alla rete, i rischi e le minacce che gli utenti affrontano e le azioni volte a difendersi dagli attacchi.

Norton Cybercrime human impact report (doc.)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Classifica dell’informazione online a giugno: Repubblica sempre in testa, Citynews secondo, TgCom24 terzo. Dati comScore

Cresce il peso del digitale sui bilanci degli editori. Fipp: Nyt il giornale con più abbonati; Wsj quello più caro

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram