Cinema/ Bondi: D’ora in poi interverro’ su scelta giuria Venezia

Cinema/ Bondi: D’ora in poi interverro’ su scelta giuria Venezia

Ministro: “Risultati Festival costringono a fare autocritica”

Roma, 16 set. (Apcom) – “Siccome i finanziamenti sono dello Stato, d`ora in poi intendo mettere becco anche nella scelta dei membri della giuria del Festival del cinema di Venezia”. Lo annuncia il ministro della Cultura Sandro Bondi in un`intervista che il settimanale ‘Panorama’ pubblica nel numero in edicola da domani. “I risultati del Festival costringono tutti ad aprire gli occhi – ha dichiarato – e fare autocritica”.

Bondi critica sia il presidente della giuria, il regista americano Quentin Tarantino, sia Marco Mueller, direttore della mostra: “Tarantino è espressione di una cultura elitaria, relativista e snobistica. E la sua visione influenza anche i suoi giudizi critici, pure quelli verso i film stranieri”. Mueller, invece, è “innamorato dei propri schemi fino al punto di non privilegiare i talenti e le novità  che sono sotto gli occhi di tutti”.

CAW

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo