Editoria

17 settembre 2010 | 8:41

EDITORIA: E POLIS, DIMISSIONI DIRETTORE CIRILLO

EDITORIA: E POLIS, DIMISSIONI DIRETTORE CIRILLO
REGIONE SARDEGNA PRONTA A RUOLO GARANZIA ISTITUZIONALE
CAGLIARI
(ANSA) – CAGLIARI, 16 SET – Il direttore del quotidiano semigratuito E polis Enzo Cirillo ha rassegnato le dimissioni all’editore Alberto Rigotti. La notizia è stata comunicata dallo stesso editore al Comitato di redazione e questa mattina ai rappresentanti sindacali dei poligrafici durante un incontro nella sede di viale Trieste. Intanto questa mattina Rigotti ha incontrato l’assessore regionale della Programmazione, Giorgio La Spisa, per illustrare il piano di rilancio del giornale dopo la mancata ripresa delle pubblicazioni lo scorso 6 settembre: confermata nel nuovo progetto la sede a Cagliari. Mercoledì 22 settembre – ha spiegato la Fnsi – alle ore 11:30, le rappresentanze sindacali e l’azienda Epolis si ritroveranno per esaminare i documenti relativi alle soluzioni da adottare per far fronte alla grave crisi che ha portato alla cessazione delle pubblicazioni ed al mancato pagamento degli ultimi stipendi. I possibili accordi che sono stati oggetto dell’incontro protrattosi per tutta la mattinata e per parte del pomeriggio di ieri riguardano un piano di rientro dalla situazione debitoria che l’azienda ha nei confronti dei giornalisti e l’ipotesi di ricorso alla cassa integrazione. “La Giunta regionale sarda segue la vertenza E polis con tutta l’attenzione che merita: riguarda sia la salvaguardia del posto di lavoro per tanti giovani, sia il pluralismo dell’informazione. Su questo fronte la Regione è disponibile al confronto e a svolgere un ruolo di garanzia istituzionale”. Così il presidente Ugo Cappellacci ha commentato la riunione del Comitato Interassessoriale per le emergenze economico sociali che questa mattina si è riunito per esaminare la situazione della società  E polis. “Auspichiamo – ha aggiunto La Spisa, coordinatore del Comitato – la ripresa delle pubblicazioni da parte delle due testate sarde e la garanzia di continuità  per il lavoro di tanti professionisti”. Questa mattina all’incontro hanno preso parte il presidente della finanziaria della regione Sfirs, Antonio Tilocca, il presidente della società  Alberto Rigotti, i rappresentanti della Stampa sarda, del Cdr e le rappresentanze sindacali. La società  ha prospettato un nuovo piano aziendale per la ripresa delle pubblicazioni e l’intenzione di saldare i pregressi entro il prossimo dicembre. (ANSA).
YE6-AR/MOA S04 S45 S0A QBXB