Televisione

20 settembre 2010 | 11:10

RAI:GIOVANARDI,CONDUTTORI E CANTANTI FACCIANO TEST ANTIDROGA

RAI:GIOVANARDI,CONDUTTORI E CANTANTI FACCIANO TEST ANTIDROGA
‘DIMOSTRINO COME I CALCIATORI CHE NON SI DROGANO’
ROMA
(ANSA) – ROMA, 20 SET – “Chi lavora nel servizio pubblico deve dimostrare pubblicamente di non drogarsi”. Lo ha detto Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e responsabile del Dipartimento nazionale antidroga, in un intervista a KlausCondicio che ne ha diffuso il testo. Il sottosegretario ha confermato, fra l’altro, che saranno inasprite le sanzioni amministrative per consumo di droga. “Così come nel calcio – ha affermato Giovanardi – i giocatori positivi vengono espulsi per un certo periodo dalle gare, credo che per i conduttori televisivi, soprattutto se il conduttore e la conduttrice lavorano nel servizio pubblico, sia sacrosanto auspicare che la loro immagine pubblica sia in linea con i valori educativi della Rai. Per questo ritengo che il paragone con il sistema di controllo calcistico ci stia tutto: gli si dica chiaramente ‘Amico, vuoi presentare, cantare o interpretare fiction per la Rai? Allora devi dimostrare di non essere drogato’”. Per Giovanardi, anche gli artisti Rai dovrebbero iniziare a fare il testo volontariamente come hanno fatto i parlamentari. In caso di non disponibilità  al test, per il sottosegretario “Ognuno trarrà  le sue conclusioni”. Sull’inasprimento delle sanzioni amministrative legate all’uso di droga, l’esponente del governo ha spiegato: “più che altro opereremo un’estensione dei controlli. Fino a ieri a chi veniva trovato alla guida ubriaco e drogato, veniva temporaneamente ritirata la patente. Adesso con le nuove norme del Codice della Strada introdotte ad agosto, a chi risulta positivo ai controlli viene revocata del tutto la patente”. (ANSA).
MAS/ S0A QBXB