RAI: MARANO, NEI PRIMI 8 MESI ANNO, 7% SHARE CANALI DIGITAL

RAI: MARANO, NEI PRIMI 8 MESI ANNO, 7% SHARE CANALI DIGITAL
IL VICE DG A PRIX ITALIA, RISULTATI RAGGIUNTI SONO NOTEVOLI
TORINO
(ANSA) – TORINO, 20 SET – “Alcuni analisti ritenevano che la televisione generalista non avrebbe retto all’impatto con il nuovo sistema e invece il pubblico ha premiato chi, come la Rai, ha continuato a garantire prodotti di altissimo livello: I risultati raggiunti finora sono notevoli. Nelle aree digital abbiamo raggiunto nei primi otto mesi del 2010 quasi il 7 per cento di share, e nei 10 canali più visti ben 6 sono Rai”. E’ uno dei passaggi dell’intervento del vicedirettore generale Rai Antonio Marano in una conferenza stampa al Prix Italia in corso a Torino. Secondo Marano, “Ciò significa che la capacità  di fare offerta tematizzata funziona”. Il vice dg ha quindi puntualizzato come la sfida rai per il futuro, si concentrerà  sempre più su un’offerta che da multicanale diventerà  multipiattaforma, sviluppando strategie editoriali mirate ad investire nei numerosi media/device che troveranno sempre più posto all’interno delle nostre case”. (ANSA).
TH/ S0A QBXB
IL VICE DG A PRIX ITALIA, RISULTATI RAGGIUNTI SONO NOTEVOLI
TORINO
(ANSA) – TORINO, 20 SET – “Alcuni analisti ritenevano che la televisione generalista non avrebbe retto all’impatto con il nuovo sistema e invece il pubblico ha premiato chi, come la Rai, ha continuato a garantire prodotti di altissimo livello: I risultati raggiunti finora sono notevoli. Nelle aree digital abbiamo raggiunto nei primi otto mesi del 2010 quasi il 7 per cento di share, e nei 10 canali più visti ben 6 sono Rai”. E’ uno dei passaggi dell’intervento del vicedirettore generale Rai Antonio Marano in una conferenza stampa al Prix Italia in corso a Torino. Secondo Marano, “Ciò significa che la capacità  di fare offerta tematizzata funziona”. Il vice dg ha quindi puntualizzato come la sfida rai per il futuro, si concentrerà  sempre più su un’offerta che da multicanale diventerà  multipiattaforma, sviluppando strategie editoriali mirate ad investire nei numerosi media/device che troveranno sempre più posto all’interno delle nostre case”. (ANSA).
TH/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci