Comunicazione

22 settembre 2010 | 9:19

Unicredit: l’inutile pressing di Tremonti a difesa di Profumo

22 Sep 2010 09:24 CEDT Unicredit: l’inutile pressing di Tremonti a difesa di Profumo (CorSera)
ROMA (MF-DJ)–Pressing forte per evitare le dimissioni ai vertici delle Fondazioni: li avrebbe chiamati tutti, non avrebbe saltato un nome. Ma il ministro dell’Economia Giulio Tremonti non sarebbe riuscito a fermare il “licenziamento” di Alessandro Profumo dal vertice di Unicredit, nonostante il suo parere contrario, fatto emergere anche durante il Cda della banca di ieri.

Un parere contrario, secondo un retroscena del Corriere della Sera che nascerebbe da due elementi: l’adesione che avrebbe fatto Profumo con Unicredit al social housing promosso dal Ministero attraverso Cdp e la seconda operazione sarebbe stata la cessione del Mediocredito Centrale a Poste Italiane per dar vita alla Banca del Sud. Questi due fattori avrebbero avvicinato Tremonti e Profumo negli ultimi mesi. Ma neppure Tremonti e’ riuscito a sanare il rapporto tra l’a.d. e gli altri azionisti. red/cat

 
 
(END) Dow Jones Newswires

September 22, 2010 03:24 ET (07:24 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.