RAI: MOZIONE FLI, MODIFICARE CONTRATTO SERVIZIO CON MINISTERO SVILUPPO

RAI: MOZIONE FLI, MODIFICARE CONTRATTO SERVIZIO CON MINISTERO SVILUPPO
(ASCA) – Roma, 22 set – La mozione per il rispetto del pluralismo in Rai, presentata oggi a Montecitorio dal gruppo di Futuro e Liberta’, ”impegna il governo a modificare lo schema di contratto di servizio tra Ministero dello Sviluppo Economico e Rai – Radiotelevisione Italiana s.p.a per il periodo 1* gennaio 2010 – 31 dicembre 2012, recependo le indicazioni contenute nel parere della Commissione parlamentare di indirizzo e vigilanza dei servizi radio-televisivi dello scorso 9 giugno 2010 – in particolare per quanto attiene alla definizione degli indicatori di verifica della qualita’ dell’informazione – e adottando specifici e tempestivi strumenti di controllo sull’adempimento da parte della concessionaria degli obblighi del contratto di servizio, e piu’ in generale degli atti di indirizzo parlamentare”. Inoltre, il documento impegna il governo, ”fatte salve le competenze dell’Autorita’ per le Garanzie delle Comunicazioni e della Commissione parlamentare di indirizzo e vigilanza dei servizi radiotelevisivi, a disporre una verifica sull’adempimento da parte della concessionaria del contratto di servizio 2007-2009, anche per il periodo successivo alla scadenza, nelle more del suo rinnovo, affidandone la certificazione tecnica, sulla base dei dati raccolti, ad un organismo esterno, composto da esperti di riconosciuta autorevolezza scientifica e selezionato con procedure concorsuali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi