New media

23 settembre 2010 | 9:55

TWITTER: RAGAZZO AUSTRALIANO CAUSA CAOS SISTEMA PER 5 ORE

TWITTER: RAGAZZO AUSTRALIANO CAUSA CAOS SISTEMA PER 5 ORE
SYDNEY
(ANSA) – SYDNEY, 23 SET – Un adolescente di Melbourne, in Australia, ha causato senza volere un attacco cibernetico globale su Twitter, dopo aver scoperto un difetto del sistema, che ha colpito migliaia di utenti fra cui l’addetto stampa di Barack Obama, e collegando ad un sito porno giapponese i messaggi della moglie dell’ex premier britannico Gordon Brown. Pearce Delphin di 17 anni ha ammesso di aver messo rivelato il difetto su cui si sono avventati gli hacker, causando il caos nel sito per circa cinque ore. Delphin aveva scoperto la vulnerabilità  del sistema mentre provava su Twitter il codice di computer Javascript, provocando l’apertura di una finestra di allerta che scriveva ‘uh oh’ quando gli utenti passavano sul messaggio con il mouse. Quando ha comunicato la scoperta a mezzo Twitter ad altri utenti, alcuni di loro hanno adattato il codice con l’istruzione di reindirizzare altri utenti a siti porno, e creando dei ‘worm’ che infettavano i computer replicandosi ogni volta che l’utente passava sul messaggio con il mouse. “Lo avevo fatto solo per vedere se si poteva fare. Non avevo idea che potesse decollare in quel modo”, ha dichiarato Delphin al quotidiano The Age, dicendosi sorpreso che “sia stata infettata tanta gente famosa”. “Spero solo di non avere guai”, ha aggiunto. (ANSA)
XMC/ NIE S0A QBXB