Cinema, Comunicazione

24 settembre 2010 | 9:22

Blockbuster: avvia procedura di bancarotta assistita

24 Sep 2010 08:35 CEDT Blockbuster: avvia procedura di bancarotta assistita (WSJ)
MILANO (MF-DJ)–Blockbuster Inc. ha richiesto l’avvio della procedura di bancarotta assistita, l’ultimo disperato tentativo per riportarsi a galla. Lo riporta il Wall Street Journal.

Attraverso un accordo con gli obbligazionisti senior la compagnia spera di riuscire a ridurre il suo debito, che attualmente supera i 900 mln usd di debito, a 100 mln usd entro l’anno prossimo.

Secondo fonti vicine alla societa’, Blockbuster intende chiudere tra i 500 e gli 800 punti vendita e promuovere le ordinazioni via e-mail e la distribuzione digitale.

Negli ultimi due anni la catena ha chiuso oltre 1.000 negozi, al momento possiede 3.300 sedi negli Usa e conta 25.500 dipendenti.

L’investitore Carl Icahn e’ responsabile di circa un terzo del debito di Blockbuster. Quando la compagnia uscira’ dal regime di bancarotta protetta, Icahn avra’ tre rappresentanti su sette all’interno del board.

“Era impossibile ristrutturare la compagnia altrimenti. Non avremmo mai voluto arrivare a questo punto, ma ne usciremo e senza debiti”, ha commentato il Chief Executive Officer della societa’ Jim Keyes red/est/ria

 
 
(END) Dow Jones Newswires

September 24, 2010 02:35 ET (06:35 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.