Editoria, Televisione

27 settembre 2010 | 16:54

RAI: RUFFINI, CIRCOLARE MASI NON RIGUARDA ‘PARLA CON ME’

RAI: RUFFINI, CIRCOLARE MASI NON RIGUARDA ‘PARLA CON ME’
(AGI) – Roma, 27 set. – La circolare del direttore generale della Rai “riguarda i programmi di approfondimento giornalistico, ‘Parla con me’ non lo e’, si tratta di un talk show che fa cultura e satira”. Lo ha detto Paolo Ruffini, direttore di Raitre, durante la conferenza stampa di presentazione della nuova serie del programma condotto da Serena Dandini. Il direttore della terza rete Rai ha aggiunto, rispondendo ad una domanda in proposito, che la circolare “parla di pubblico attivo e chiede di non falsare il tutto con ‘claque’. Il timore e’ che con artifici con il pubblico in studio si infici la correttezza del dibattito”. Sull’argomento e’ intervenuto anche Andrea Salerno, che rappresenta la Fandango Tv, societa’ che produce il programma di cui egli stesso e’ titolare con la Dandini. “Se si applicassero alla lettera le circolari di Masi – ha detto Salerno -, in Rai non si potrebbe fare neanche un programma. Significherebbe che nel corso del programma non si possono introdurre nuove idee. Ma non e’ che a ogni puntata noi facciamo un ‘golpe’ televisivo, noi facciamo un programma. E non e’ un segreto di Stato il nome degli ospiti, il nostro non e’ un ‘gioco a nascondere’. Anzi, appena sapremo chi ci sara’, avremo per primi cura di pubblicizzare la cosa, ci torna utile”. A proposito di ospiti, per la puntata d’avvio, domani sera alle 23.15, sono in ballo uno tra Massimo Cacciari, Corrado Guzzanti e il regista Carlo Mazzacurati, mentre per giovedi’ e’ gia’ annunciato Ernesto Galli della Loggia. E inoltre, durante l’intera stagione di ‘Parla con me’ ogni settimana ci sara’ un editoriale della durata di due minuti – in un giorno da stabilire settimana per settimana – dello scrittore Antonio Scurati. (AGI) Vic