RAI: PIANO INDUSTRIALE; SINDACATI, IMPOSSIBILE CONFRONTO PAR

RAI: PIANO INDUSTRIALE; SINDACATI, IMPOSSIBILE CONFRONTO PAR
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 SET – La questione della riduzione del perimetro aziendale, attraverso le esternalizzazioni e le cessioni di attività , “é ostativa di un qualsiasi confronto tra le parti”. E’ quanto rilevano in una nota le segreterie nazionali del settore telecomunicazioni (Slc-Cgil;Fistel-Cisl; Uilcom-Uil, Ugl-Tel, Snater Libersind- Confsal) dopo l’incontro avuto ieri con il direttore generale Mauro Masi, i vice direttori generali e la Direzione Risorse Umane Rai, sullo stato attuativo delle linee guida del Piano industriale. Le segreterie nazionali hanno messo sul tavolo la questione della “riduzione del perimetro aziendale”. La riunione è stata sospesa, per essere aggiornata in tempi brevissimi, in quanto, si legge nella nota, il direttore generale “preso atto delle richieste sindacali, si è impegnato a dare una risposta dopo aver verificato la possibilità  di soluzioni alternative all’impostazione dell’attuale Piano Industriale”. Le segreterie nazionali hanno registrato una posizione “critica sulle linee guida anche delle organizzazioni dei giornalisti e dei dirigenti, inoltre hanno stigmatizzato l’atteggiamento del Direttore Generale nei confronti di alcune rappresentanze sindacali”.   (ANSA).
COM-TH/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari