TV: CDR TG4, SCONCERTO PER ABOLIZIONE DELLA RASSEGNA STAMPA

 
POL:TV
2010-09-28 17:20
TV: CDR TG4, SCONCERTO PER ABOLIZIONE DELLA RASSEGNA STAMPA
E’ SPAZIO PLURALISTA, SU COLLABORATORI ESTERNI NON SI RISPARMIA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 SET – Il comitato di redazione del Tg4 esprime in una nota “sconcerto per l’abolizione dell’attuale rassegna stampa a partire da ottobre. Una rassegna stampa – sottolinea il cdr – che ha fatto la storia della testata, in onda da venti anni, con ascolti più alti della media di rete. Uno spazio pluralista – uno dei primi nella tv italiana – che in questi anni ha dato voce a tutti i quotidiani nazionali e locali. Di qualsiasi orientamento politico”. “La redazione del Tg4 – sottolinea ancora il cdr – non si rassegna a questo ulteriore indebolimento che si somma alla drastica diminuzione di risorse (taglio nelle troupe, stop alle inchieste di approfondimento). Le ragioni della cancellazione della rassegna stampa ci vengono spiegate con la ‘necessita’ di risparmiò. Necessità  non avvertita dall’azienda per collaboratori esterni delle rubriche del Tg4. Una razionalizzazione delle spese che tende a mortificare le professionalità  interne dell’azienda”. “A tutto ciò – conclude la nota – si somma la mancata assunzione al Tg4 di giornalisti precari, assunzioni regolarizzate in altre testate del gruppo”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi