EDITORIA: TOCCAFONDI (PDL), DA GOVERNO AIUTI A NO PROFIT

EDITORIA: TOCCAFONDI (PDL), DA GOVERNO AIUTI A NO PROFIT
ROMA
(ANSA) – ROMA, 30 SET – “La sospensione improvvisa alle tariffe agevolate, attuata con il decreto del 30 marzo 2010, rischiava di mettere letteralmente in ginocchio molte delle realtà  editoriali del nostro paese, soprattutto quelle legate al mondo no profit e della stampa cattolica. Da alcuni mesi, anche grazie al nostro lavoro in Parlamento, il Governo ha intrapreso una strada per cercare di individuare una soluzione al problema, ed in questo senso, ha operato e sta operando con tutte le associazioni degli editori di quotidiani, periodici e libri, la concessionaria del servizio postale universale, nonché la Federazione nazionale della stampa italiana”. Lo afferma Gabriele Toccafondi del Pdl. “L’ordine del giorno presentato, ed accolto oggi – continua Toccafondi – impegna il Governo non solo a proseguire nella strada già  intrapresa, studiando forme per agevolare l’editoria no profit ma, soprattutto, a promuovere un accordo quadro fra editori e Poste Italiane, al fine di raggiungere tariffe convenienti in linea con la normativa europea e la compatibilità  di equilibrio economico finanziario”. “Un impegno importante – conclude il parlamentare del Pdl – che il Governo ha preso verso tutto il mondo del non profit e un reale segno di riconoscimento dell’attività  che quotidianamente tante associazioni svolgono per il bene di tutti”. (ANSA).
FLB/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari