Pubblicità 

04 ottobre 2010 | 8:58

CLASS ACTION:UPA, ANCHE AZIENDE CORRETTE SONO PIU’ TUTELATE

CLASS ACTION:UPA, ANCHE AZIENDE CORRETTE SONO PIU’ TUTELATE
COURMAYEUR (AOSTA)
(ANSA) – COURMAYEUR (AOSTA), 2 OTT – Gli investitori pubblicitari italiani guardano ora con più fiducia alla class action, considerandola non solo una forma di tutela del consumatore, ma anche uno “strumento di tutela delle aziende corrette rispetto a quelle scorrette”. Lo ha spiegato oggi Giovanna Maggioni, direttore generale Utenti pubblicità  associati (Upa) a Courmayeur, intervenendo alla tavola rotonda del convegno ‘Class action: il nuovo volto della tutela collettiva in Italia’, organizzato dalla Fondazione Courmayeur e dal Centro nazionale di prevenzione e difesa sociale. “La preoccupazione delle aziende associate nei confronti della class action c’é stata, ma ora è un po’ diminuita in questo periodo – ha spiegato Maggioni – proprio perché si è visto che innanzitutto un’azione scorretta di un’azienda sfavorisce anche i concorrenti, quindi, da un certo punto di vista, è una tutela che l’azienda che si comporta correttamente ha nei confronti di un’azienda scorretta”. La normativa sulla class action è considerata dagli investitori pubblicitari “sufficientemente tutelante per le aziende – ha detto ancora il direttore generale di Upa – per non incorrere in rischi infondati perché questo poteva essere il vero problema”. (ANSA).
XGR/FCO S0A S56 QBXB