EDITORIA: CORRIERE ADRIATICO COMPIE 150 ANNI, FESTA IL 5/10

EDITORIA: CORRIERE ADRIATICO COMPIE 150 ANNI, FESTA IL 5/10
ANCONA
(ANSA) – ANCONA, 4 OTT – E’ un avvenimento quasi unico che una testata italiana compia 150 anni. Succede quest’anno al Corriere Adriatico, il quotidiano delle Marche, fondato ad Ancona il 5 ottobre 1860, un anno prima che venisse proclamata l’Unità  d’Italia e appena qualche giorno dopo la battaglia di Castelfidardo, che decretò la sconfitta delle truppe papaline a vantaggio di quelle piemontesi. Così mentre il Paese si prepara a festeggiare il secolo e mezzo della sua unificazione, un altro compleanno, quello del Corriere Adriatico – dal 2004 nella squadra della Caltagirone Editore – anticipa le celebrazioni con iniziative che coinvolgono l’intera regione. La lunga storia del quotidiano, sulle pagine che giorno dopo giorno hanno registrato e commentato vicende italiane, estere e locali, viene ripercorsa in dieci fascicoli illustrati, distribuiti ogni venerdì con il giornale, da raccogliere e conservare. Intanto, un bus a due piani attraversa la regione per incontrare i lettori dove essi vivono: i redattori dialogano con loro e raccontano la storia del quotidiano. Nella sede del Corriere, ad Ancona, sarà  anche inaugurato un piccolo museo del giornale dove saranno esposti gli antichi macchinari, a partire dalla linotype, grandi pannelli dedicati alle prime pagine più ‘gridate’ e, al termine del percorso espositivo, le creazioni dei massimi artisti marchigiani che per l’occasione hanno voluto dedicare una loro opera al quotidiano. I festeggiamenti il 5 ottobre: le candeline saranno spente dalla redazione e dal direttore Paolo Traini. Lo stesso giorno, Poste italiane emetteranno un francobollo commemorativo. (ANSA).
COM/GIG S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari