Televisione

05 ottobre 2010 | 9:05

RAI: DIREZIONE GIORNALE A TG3, DATI CONFERMANO CALO ASCOLTI

RAI: DIREZIONE GIORNALE A TG3, DATI CONFERMANO CALO ASCOLTI
(V. ‘RAI: CDR TG3, NOSTRI ASCOLTI…’ DELLE 16.13)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 4 OTT – “Partiamo dai numeri: quelli prodotti dalla direzione Marketing Rai (aggiornati a fine settembre) da noi riportati prendono in considerazione l’intero anno, non alcuni mesi scelti a caso. E quei dati dicono che, nel confronto tra il 2009 e il 2010 (1 gennaio-12 settembre 2010 vs. 1 gennaio-12 settembre 2009), il Tg3 ha subito nell’edizione delle 19 un calo dello 0,68%, passando dal 14,72% al 14,04% (pari a -54.034 telespettatori)”. Così la direzione del ‘Giornale’ risponde, con una nota, al Cdr Del Tg3 che aveva criticato il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti per una articolo pubblicato oggi sui dati di ascolto. “Nell’edizione meridiana – precisa ‘Il Giornale’ – invece, sempre secondo le cifre elaborate da Viale Mazzini, il calo è stato pari al -0,57%, dall’11,95% all’11,38%, pari a meno 73.239 ascoltatori. Questo dice l’ufficio Marketing Rai, che non ci risulta abbia ossessioni né su Montecarlo né sul Tg3, ma sia piuttosto interessato ad analizzare con la massima precisione gli ascolti dei Tg Rai”. Quanto alle omissioni, rileva il quotidiano “bisogna constatare che quelle del Tg3 non fanno notizia, quelle del Tg1 (anche inventate, come pure è capitato) sempre e comunque. Stesso discorso per le tensioni interne alla redazione, raccontate dagli stessi redattori del Tg3, e ai cambi e spostamenti decisi dalla Berlinguer senza che nessuno se ne interessasse come invece era accaduto per quelli decisi da Minzolini. L’epiteto ‘cani da compagnia del potere’ usato dal Cdr per dei colleghi, la dice lunga sullo stile di chi vorrebbe garantire la ‘liberta” del servizio pubblico. Quanto all’epiteto ‘cane da guardia della democrazia’ per un Tg che è da sempre lottizzato da un partito politico, c’è solo da ridere”. (ANSA).
TH/ S0A QBXB