Comunicazione, TLC

05 ottobre 2010 | 14:51

WIND PASSA A VIMPELCOM

WIND PASSA A VIMPELCOM
09:17 05 OTT 2010

VimpelCom (‘VimpelCom’) e Weather Investments Spa (‘Weather’) hanno annunciato la sigla di un accordo che prevede la fusione dei due gruppi (l”operazione’) che dara’ vita al quinto maggiore operatore di telefonia mobile al mondo per numero di clienti e con ricavi operativi netti pro-forma pari a US$21,5 miliardi ed EBITDA pro-forma pari a US$9,5 miliardi per l’anno chiuso il 31 dicembre 2009.Alla chiusura dell’operazione VimpelCom possiedera’, attraverso Weather, il 51,7% di Orascom Telecom Holding S.A.E. (‘Orascom Telecom’) ed il 100% di WIND Telecomunicazioni S.p.A. (‘WIND Italia’). In base all’accordo gli azionisti di Weather cederanno a VimpelCom le loro azioni di Weather in cambio di un corrispettivo pari a 325.639.827 azioni ordinarie di nuova emissione di VimpelCom, un corrispettivo in denaro pari a US$ 1,8 miliardi, e la proprieta’ di alcune attivita’ di Orascom Telecom e di WIND Italia destinate ad essere scorporate. Gli interessi di Weather in tali attivita’, che includono gli investimenti di Orascom Telecom in Egitto e Corea del Nord, verranno trasferiti agli attuali azionisti di Weather. La societa’ del gruppo Weather in Grecia, Wind Hellas, e’ esclusa dall’ambito dell’operazione.Le azioni di VimpelCom emesse a favore degli azionisti di Weather rappresenteranno il 20,0% dei diritti patrimoniali ed il 18,5% dei diritti di voto nel nuovo gruppo VimpelCom. In seguito all’emissione delle nuove azioni di VimpelCom, Telenor ASA, attraverso le proprie controllate Telenor Mobile Communications AS e Telenor East Invest AS (‘Telenor’) ed Altimo Holdings & Investments Limited, attraverso la controllata Altimo Cooperatief U.A. (‘Altimo’), possiederanno rispettivamente il 31,7% ed il 31,4% dei diritti patrimoniali ed il 36,4% ed il 29,3% dei diritti di voto della nuova societa’. Gli azionisti di minoranza di VimpelCom rappresenteranno il 17,0% dei diritti patrimoniali ed il 15,7% dei diritti di voto.E’ previsto che Weather designi due membri del nuovo Board di VimpelCom, che sara’ composto da undici membri, e che gli azionisti di maggioranza, Telenor ed Altimo, continuino a designare tre membri ciascuno. Il Board sara’ infine completato da tre consiglieri che non saranno espressione di alcuno dei predetti soci.I termini dell’accordo siglato sono stati approvati all’unanimita’ il 3 ottobre 2010 dal Supervisory Board di VimpelCom e dal Consiglio di Amministrazione di Weather.Al closing dell’operazione e degli scorpori, VimpelCom sara’ il quinto operatore mobile al mondo in termini di clienti con:Societa’ operative in 20 paesi in Russia, CSI, Asia, Africa, Nord America ed Europa e circa 850 milioni di persone nei paesi coperti da tali societa’.Ricavi operativi netti pro-forma pari a US$ 21,5 miliardi al 31 Dicembre 2009.EBITDA pro-forma pari a US$ 9,5 miliardi ed un margine EBITDA pari a circa il 44% relativamente all’anno 2009.Razionale dell’operazioneLa combinazione di VimpelCom e Weather portera’ ad una notevole creazione di valore per gli azionisti, sia nel breve che a lungo termine.Attraverso questa operazione il gruppo ampliera’ notevolmente le proprie dimensioni dando vita ad una delle principali societa’ di telecomunicazioni globali con oltre 174 milioni di clienti nella telefonia mobile.I ricavi di VimpelCom saranno maggiormente diversificati. Sulla base dei ricavi 2009 pro-forma la percentuale dei ricavi generati dalle operazioni in Russia sara’ pari al 35% mentre WIND Italia generera’ il 34% dei ricavi del nuovo gruppo. Il gruppo potra’ inoltre vantare un interessante mix di operazioni in mercati sviluppati ed in mercati emergenti nell’Europa dell’Est, in Asia ed in Africa. Il nuovo gruppo avra’ un profilo di business bilanciato tale da esaltare le proprie opportunita’ di crescita profittevole, comprese le opportunita’ nel segmento del mobile data.La creazione di valore legata alle sinergie tra le attivita’ di VimpelCom e Weather sara’ notevole, con un NPV stimato pari a US$ 2,5 miliardi. Le sinergie saranno in gran parte realizzate nell’ambito degli approvvigionamenti, intesi sia come capex che come opex.Finanziamento dell’operazioneIl corrispettivo monetario di US$ 1,8 miliardi verra’ finanziato attraverso una combinazione di saldi di cassa esistenti ed emissione di nuovo debito.L’operazione, a causa del cambio di proprieta’, potrebbe comportare il rifinanziamento di alcune parti di debito all’interno del gruppo Weather. VimpelCom e Weather prevedono di avviare tali operazioni di rifinanziamento e richieste di consenso, ove necessarie, a ottobre/novembre. VimpelCom e Weather hanno gia’ ricevuto indicazioni positive da una serie di banche finanziatrici per il processo di rifinanziamento programmato.L’ammontare di debito addizionale da reperire sui mercati dei capitali, tenuto conto anche dei consensi richiesti, e’ stimato nell’ordine di US$ 2-2,5 miliardi.
 Post-operazione l’indebitamento netto sara’ pari a circa US$ 24 miliardi.Il finanziamento dell’operazione prevede che il debito di WIND Italia e di Orascom Telecom rimanga in capo alle stesse, con parte del debito della holding di Orascom Telecom rifinanziato con un prestito intra-gruppo da VimpelCom. Il debito in capo alle controllate di Orascom Telecom e’ previsto che non sia modificato. Una parte degli importi da rifinanziare potra’ essere ottenuta tramite la cessione di attivita’ non-core.La posizione finanziaria di VimpelCom rimarra’ solida dopo l’operazione. Il rapporto tra indebitamento finanziario netto ed EBITDA di VimpelCom, post-operazione e’ pari a 2,5 volte, ed e’ prevista una rapida riduzione di tale rapporto negli anni seguenti.La politica dei dividendi di VimpelCom, che prevede la distribuzione annuale di almeno il 50% del flusso di cassa combinato generato da Kyivstar e dalle societa’ operative russe di OJSC VimpelCom, viene confermata.Condizioni dell’accordo di vendita e scambio di azioniLe condizioni necessarie al closing dell’operazione includono, tra le altre, la ricezione dei nulla osta richiesti dalle leggi antitrust e dalle leggi sulla concorrenza nelle legislazioni che lo prevedono; le approvazioni della compagine sociale, ivi comprese le autorizzazioni dei Consigli di Amministrazione; l’approvazione da parte degli azionisti di VimpelCom dell’emissione di nuove azioni VimpelCom relative all’operazione; il finanziamento dell’operazione; e la firma di patti parasociali vincolanti tra gli azionisti Altimo, Telenor e Weather. Nel caso in cui una condizione necessaria al closing non venga soddisfatta l’accordo non avra’ efficacia.Le attivita’ oggetto di scorporo post-closing facenti capo a Orascom Telecom comprendono le quote pari al 34,7% nella societa’ ‘Egyptian Company for Mobile Services’ (‘ECMS’), di cui il 20% detenute direttamente ed il 14,7% detenute indirettamente tramite MobiNil Telecommunications S.A.E., una quota del 75,0% della societa’ Koryolink che opera in Corea del Nord, nonche’ alcuni cavi sottomarini ed operazioni relative al portale Internet. Le attivita’ oggetto di scorporo facenti capo a WIND Italia comprendono il portale Internet ‘ Libero’, la controllata Wind International Services, che opera nella fornitura di servizi wholesale, e le operazioni relative ad un cavo sottomarino posato tra Italia e Grecia. La struttura dell’operazione attraverso la quale tali attivita’ verranno trasferite verra’ definita e comunicata in un momento successivo.Le attivita’ destinate ad essere scorporate o cedute saranno corredate da un’adeguata documentazione e soggette alle necessarie autorizzazioni, inclusa l’approvazione da parte degli azionisti di Orascom Telecom.Qualora gli scorpori previsti non possano essere effettuati, a causa di motivi regolamentari o altre ragioni, dovranno essere trovate soluzioni alternative.Calendario dell’operazioneIn base all’accordo di vendita e scambio azionario sono richieste le approvazioni definitive da parte degli azionisti e del Consiglio di Amministrazione di entrambe le societa’. Si prevede che l’Assemblea Straordinaria di VimpelCom avvenga prima della fine dell’anno e che l’operazione, previa ricezione di tutte le approvazioni regolamentari, si chiuda nel primo trimestre del 2011. Il trasferimento delle attivita’ destinate allo scorporo dovrebbe essere completato entro il terzo trimestre del 2011.Advisors VimpelCom si e’ avvalsa di UBS e Deutsche Bank AG in qualita’ di consulenti finanziari e di Akin Gump Strauss Hauer & Feld LLP in qualita’ di consulente legale.Citigroup Global Markets Limited ha assistito il Supervisory Board di VimpelCom in qualita’ di consulente finanziario e ha fornito la ‘fairness opinion’.Weather si e’ avvalsa di Lazard, EFG-Hermes e Credit Suisse in qualita’ di consulenti finanziari e Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP in qualita’ di consulente legale. .