Comunicazione

05 ottobre 2010 | 15:48

CINEMA: RAI TRADE, BEPPE FIORELLO STAR INTERNAZIONALE

CINEMA: RAI TRADE, BEPPE FIORELLO STAR INTERNAZIONALE
(AGI) – Roma, 5 ott. – Beppe Fiorello puo’ diventare una star internazionale: l’eco del successo fatto registrare da ‘Il bandito e il campione” e’ arrivato sino in Francia. Lo si legge in una nota di Rai Trade in cui si afferma che “al Mipcom di Cannes, Rai Trade ha ricevuto richieste da diversi buyers internazionali per la fiction andata in onda su Rai Uno”. E aggiunge Carlo Nardello, Amministratore Delegato di Rai Trade, “noi abbiamo colto la palla al balzo perche’ credo che Beppe Fiorello possa essere un personaggio riconoscibile pure lontano dall’Italia. Distribuire nel mondo i nostri prodotti e’ difficile: i mercati di Francia, Germania, Inghilterra sono praticamente chiusi. L’Europa e’ unita, non nella veicolazione dei prodotti di audiovisivo pero’. Cosi’ a livello comunitario, nonostante la Rai produca e distribuisca prodotti di grande qualita’ – continua Nardello – ci manca la presenza nei mercati cosiddetti ‘ricchi’. In Spagna invece siamo riusciti ad invertire la tendenza, a trovare la giusta chiave per entrare in un mercato ostico: l’anno scorso oltre 200 sale cinematografiche hanno proiettato ‘Ex’ di Fausto Brizzi ed ora con Tve stiamo per siglare un accordo per trasmettere ben 10 ore di fiction italiana”. C’e’ comunque interesse verso i titoli proposti da Rai Trade a buyers e broadcaster internazionali: il cartone animato ‘Cuccioli’ potrebbe approdare in America Latina mentre e’ gia’ realta’ l’accordo con diverse compagnie aeree che in volo offrono film italiani. Singapore Airlines, Quatar, Thai e Air Canada. Tra i primi titoli con le ‘ali’: “Happy family”, “Ex”, “Matrimoni e altri disastri” e “Gorbaciof”. “Proviamo a diffondere il nostro cinema e la nostra cultura anche attraverso nuove e innovative strade – conclude Nardello – sui voli Alitalia per esempio ci sono ben due canali dedicati alla nostra musica classica ed abbiamo in progetto di ampliare anche questo genere di iniziative che potrebbero poi aprire nuovi spazi per le nostre distribuzioni”.
    Red/Pat