Editoria

08 ottobre 2010 | 8:51

GIORNALISTI: ADDIO AD ESULE SELLA, SPIEGO’ LEGGI IN TV

GIORNALISTI: ADDIO AD ESULE SELLA, SPIEGO’ LEGGI IN TV
94 ANNI, APPASSIONATO DI ANAGRAMMI, FINI’ ANCHE NEL GUINNESS
ROMA
(ANSA) – ROMA, 7 OTT – E’ morto a Padova il giornalista e scrittore Esulino (Esule) Sella, 94 anni. Antifascista, imprigionato per attività  sovversiva durante la seconda guerra mondiale, poi editorialista de La Repubblica d’Italia. Assunto in Rai, ha lavorato per oltre 35 anni alla sede di Roma. Laureato in giurisprudenza e appassionato di legge, ha raccontato per anni leggi e sentenze in una sua rubrica radiofonica per la quale vinse anche, come pure per i suoi servizi sulla Corte Costituzionale, i premi Saint Vincent e Napoli. Amico di Rumor, con il quale condivideva le origini venete, pur non trovandosi sulle stesse posizioni politiche, Sella è stato anche, dal 1970 al 1975, sindaco del comune di Tonezza, unico sindaco non democristiano della provincia di Vicenza (rappresentava invece una lista trasversale). Poliedrico e fantasioso, ha pubblicato traduzioni, poesie, libri. Ma era anche un grande esperto di anagrammi, tanto da essere inserito nel Guinness dei primati, nel 1998, per il numero di anagrammi del suo nome, in tutto 1918, raccolti nel volume autobiografico Il gioco dell’Oco (Torino 1998). I funerali si terranno domani nella Chiesa di Santa Giustina a Prato della Valle (Padova). (ANSA).
LB/ S0A QBXB