Editoria

08 ottobre 2010 | 9:20

Editoria: Angelucci cerca soci per Riformista

08 Oct 2010 08:47 CEDT Editoria: Angelucci cerca soci per Riformista (MF)
MILANO (MF-DJ)–La famiglia Angelucci e’ a un bivio, almeno nel campo editoriale. Dopo aver terminato l’esperienza nel settore della raccolta pubblicitaria (ieri e’ stata siglata la cessione della partecipazione in Visibilia all’altro azionista, l’onorevole Daniela Garnero Santanche’), gli imprenditori della sanita’ romana devono rivedere il proprio portafoglio di testate composto da Libero e dal Riformista.

La stretta del governo Berlusconi sui contributi pubblici pone agli Angelucci un grosso problema: non potendo piu’ ambire a riceverne per i due quotidiani, devono fare una scelta di campo. Cosi’, l’orientamento emerge in queste settimane in seno alla famiglia e’ quello di liberarsi del quotidiano diretto da Antonio Polito che ottiene dallo Stato 2,5 mln ma che dopo un robusto investimento (10 mln) per il rilancio non ha sfondato e perde soldi. A differenza di Libero che, forte di introiti pubblici per 6 mln e di una situazione patrimoniale piu’ solida, ha meno da temere. Cosi’, si starebbe facendo strada con maggior forza l’ipotesi della cessione. Ma chi sono i potenziali compratori? Da un lato, c’e’ l’86enne Emanuele Macaluso che puo’ vantare a suo favore il fatto che il mensile da lui fondato, Le ragioni del socialismo, consente al Riformista di accedere piu’ facilmente ai contributi pubblici. Macaluso, gia’ storico sindacalista della Cgil, nonche’ potente dirigente del Pci e successivamente influente direttore de L’Unita’, sarebbe affiancato in questa nuova, possibile avventura da un altro politico di lungo corso ex Pci: il milanese Gianni Cervetti. red/lab

 
 
(END) Dow Jones Newswires

October 08, 2010 02:47 ET (06:47 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.